Utente 834XXX
il mio compagno ha preso da suo figlio la tonsillite streptococcica, ha inizato mercoledi scorso la terapia con azitromicina, dopo tre compresse la febbre era ancora 38 al che la guardia medica ci ha consigliato di procedere con la cefexima, ha iniziato ieri l'antibiotico e oggi era già sfebbrato. Volevo chiedere: deve continuarlo per quanto? nella scatola ci sono cinque pastiglie.. la pediatra ci ha detto che nei bimbi l'infezione può dare complicanze renali e cardiologiche, negli adulti è la stessa cosa? ci sono cose che possiamo fare per evitarle? lui onduce una vita piuttosto stressante! grazie mille!!
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Concluda il ciclo antibiotico e poi a distanza di un paio di settimane esegua un tampone faringeo con antibiogramma per escludere la presenza di uno streptococco beta emolitico di gruppo a. In genere nell'adulto il profilo di rischio è completamente diverso da quello del bambino perciò sarei tranquillo sulla evoluzione e sulla prognosi della tonsillite riferita. Cordiali saluti.