Utente 251XXX
Gentili Dottori,
Vi ringrazio per l'attenzione. Ho una bambina di due anni e da quando è nata, credo di esagerare con il mio spirito protettivo, pertanto sono a chiedervi se le mie sono esagerazioni o reali preoccupazioni. Ho una paura per i vetri, che possano conficcarsi nella sua pelle, negli occhi o essere deglutiti. Questo mi porta a non farla andare in spiaggia o nei prati, avere il terrore che possano essere tra i peli del mio cane domestico che, quindi, non faccio più entrare in casa, a pulire continuamente se capita che si rompa qualcosa. La mia domanda è dunque questa: qualora rimanga una scheggia di vetro e simili in casa o addosso a me o alla bambina, quali sono i reali pericoli? Non sopporterei mai si facesse male per una mia distrazione, ma vorrei farla vivere senza fobie. Spero tanto in una Vostra risposta. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Ovviamente non esiste un reale problema per la sua bambina come per tutti i bambini. Credo invece che con un aiuto psicologico si possa lavorare sulla sua fobia.
[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore, La ringrazio per l'attenzione e per la Sua cortese risposta. Se mi indica un aiuto psicologico avrà sicuramente ragione, ma a volte essere rassicurati da un medico aiuta tanto. Quindi se non le creo disturbo può dirmi se rompendosi qualcosa, rimane in giro per casa qualche scheggia di vetro o simili si corrano pericoli o meno. Io credo sia normale e ne siamo sempre circondati, ma non vorrei essere superficiale ora che ho una bambina. Mi piacerebbe leggere una Sua risposta. Grazie ancora e buon lavoro.