Utente 155XXX
Gent.mo Dottore desidero un chiarimento su un un ultimo referto di eco-cardiaca e qualche consiglio sul da fare per mio padre di anni 77:
MITRALE: lembi ispessiti, non stenotici; presenza di fini calcificazioni.
AORTA: Lembi ispessiti; presenza di fini calcificazioni dei lembi.
ATRIO SINISTRO: dilatato.
VENTRICOLO SINISTRO: Marcatamente ipocontrattile; ipertrofia uniforme di grado lieve.
CUORE DESTRO: atrio destro dilatato; ventricolo destro dilatato.
PERICARDIO: Non segn9 di versamento pericardico.
DOPPLER: rigurgito tricuspidalico moderato; rigurgito mitralico moderato; rigurgito aortico moderato.
Diam. teòlediastolico ventr. sin. mm. 45
Diam telesistolico ventr. sin. mm. 36
Spessore del setto minterventricolare mm. 13
Volume telediastolico ventr. sin. cc92
volume telesistolico ventr. sin. cc54
Frazione di eiezione = 41%
Diam. della radice aortic a mm. 34
Pressione sistolica in ventricolo destro mmhg 48
ardiopatia ipertensiva ad evoluzione dilatativa. Insufficienza mitalica aortica e tricuspidale di grado moderato: ipertensione polmonare. Dilatazione moderata dell'atrio sinistro e delle camere destre. Non alterazioni distrettuali dela cinetica parietale.
Il cardiologo che lo segue torna a settembre questo è il referto di un'altro medico
Assume Coumadin + Lasix 25 mg. + Tareg 80 mg.
Il medio dell'eco mi ha detto che ha urgente bisogno di un controllo cardiologico e deve modificare la terapia, posso aspettare il suo cardiologo?
Al momento la pressione è normale.
La ringrazio ; spero che con questi dati possa darmi un consiglio o se ha bisogno di ulteriori informazioni.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La situazione che viene descritta all'eco che lei riporta non e' certo brillante. E' un cuore dilatato, con ridotta funzione di pompa e aumento delle pressioni èpolmonari.
A parte l'abolizione del sale dalla dieta (mangiare solo con il sale contenuto nei cibi), e' difficile , oltreché poco corretto, suggerire modifiche terapeutiche a pazienti che non si conoscono, per via telematica. E' comunque indubbio che la terapia in corso vada rivista alla luce di questa ecografia .
Ne parli quindi con il cardiologo che ha in cura il paziente.
cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, per la sua cortesia, buone vacanze