Utente 366XXX
salve,
mi chiamo Fabrizio sono alto 184cm peso 80kg
Premetto fumo 3/4 sigarette al di .......attualmente 1 alla sera.
una settimana fa' un dolore irradiato tra collo ascellare e torace verso il centro mi ha costretto ad un controllo in pronto soccorso dove alla visita e' stata evidanziate quanto segue:
ECG : negativo
rx torace : negativo
enzimi cardiaci: Troponina alta sensibilita' >19 altri enzimi e altri esami come ves e pcr nella norma.
nelle successive 10 ore la troponina e' aumentata a 28 da qui un consulto cardiologico
dove un'ecocardiogramma ha evidenziato una pericardite acuta fibrinosa.
ricovero di 3 gg con tp antibiotica,cortisone i primi giorni per poi gli ultimi giorni sospeso il cortisone tp antiaggregante.
a domicilio continua tp antibiotica e antiaggregante. per circa 1 mese.
Sono un po' preoccupato perche' a volte mi compaiono delle fitte nel torace ma sopra la linea mammaria per intenderci sopra i pettorali,non propio al centro del torace,possono durare alcuni minuti per poi sparire e tornare durante la giornata,mai di notte .... o meglio nel sonno non sento dolore.
avverto anche il classico cardiopalmo.....non so' se per ansia o paura....
chiedo qualche consiglio in merito a tutto cio' e vorrei sapere se mi devo preoccupare per la troponina perche' fino a meta' Agosto non eseguo controlli.
inoltre vorrei sapere se dovro' eseguire qualche terapia anche una volta curata questa pericardite , e se sono a rischio di patologie cardiache piu' severe
ma quelle 3/4 sigarette al di' possono aver causato tutto questo ? non mi sembra di essere un grosso fumatore
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Trovo poco verosimile una diagnosi di pericardite con una VES e PCR normali.
Inoltre , se quella diagnosi e' stata posta, la terapia cortisonica o con FANS dovrebbe essere proseguita per circa 2-3 mesi.
C'e' quindi qualcosa che non torna: o lei non ha la pericardite, oppure la terapia non e' consona alla diagnosi.
Ne parli con il suo Medico
cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org