Utente 262XXX
Buonasera! Da circa 2 anni e mezzo ho subito vari interventi all'occhio a causa del cheratocono. Sia l'applicazione degli intacs prima che l'intervento di epicheratofachia in seguito hanno dato risultati non soddisfacenti.Di conseguenza ho optato per il trapianto di cornea perforante: l'unico disagio che mi e' rimasto e' che la palpebra resta leggermente cadente, coprendo una porzione di occhio. Prima di questo calvario nulla di tutto cio'...... Quale potrebbere essere la causa? Come potrei risolvere questo inconveniente?
Anticipatamente ringrazio per la Vostra Collaborazione.
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Demetrio Romeo
32% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Buonasera.
La ptosi palpebrale potrebbe derivare da una sua predisposizione al problema che si è slatentizzato in seguito alle anestesie locali, alle quali penso sia stato sottoposto per gli interventi, ed alla terapia con colliri al cortisone che solitamente vengono prescritti dopo tali chirurgie.
Alcune volte la situazione può lentamente migliorare spontaneamente, altre volte è necessaria la correzione con un' intervento sul tendine o "aponevrosi" del muscolo elevatore della palpebra.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012

Egregio Dottore la ringrazio per aver avuto delucidazioni in merito al mio problema. Lei mi suggerisce di aspettare ancora un attimo prima di fare questa correzione in attesa di un ulteriore miglioramento della palpebra o sarebbe piu' opportuno contattare gia' da ora uno specialista in merito? Meglio un oculoplastico o un chirurgo plastico generico? Grazie ancora per la Vostra disponibilita'.
Distinti Saluti
[#3] dopo  
Dr. Demetrio Romeo
32% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Le consiglio di attendere almeno sei mesi ed eventualmente di contattare un chirurgo oftalmoplastico.