Utente 697XXX
Buongiorno dottori
mi rendo conto che spesso mi rivolgo a voi..ma molto spesso mi siete stati di grandissimo aiuto.
vi chiedo un consulto perche' da circa 10 giorni avverto il mio cuore battere piu' velocemente..tuto mi parte dallo stomaco, dove poi premendoloa volte mi si scatenano anche delle extrasistole.
a riposo il mio battito varia sempre dagli 81 ai 95 battitti..e mi sento il cuore veloce e battere piu' forte in particolare come ripeto dallo stomaco, come se fossi agitata per un qualche cosa e a volte mi sento anche le gambe indolenzite, senso di stanchezza di fiacca..e come faccio un minimo sforzo mi aumenta di piu.
per esempio la mattina come mi alzo e quindio mi devo muovere comincia a battermi piu' velocemente.
sto sempre a misurare la mia pressione che si aggira tra i 100/ 107 di massima e 66/75 di minima a volte piu' a volte di meno.
due giorni fa sono andata a fare l'elettrocardiogramma e il dottore mi ha detto che il ritmo è sinusale e he i miei batitti sono regolari ed erano 87 al minuto.
mi ha visitato e ha avvertito sulla parte sinistra in basso un lieve soffietto o prolasso mitralico puo' essere?..ogni anno faccio elettrocardiogramma ed ecg..infatti domani ho l'ecocardiogramma ma mai mi hanno detto di questo lieve prolasso e questo che mi provoca tutto cio?
spesso poi ho dolore allo sterno davanti al petto che mi corrisponde dietro la schiena.
vorrei sapere se devo fare anche l'holter per le extrasistole e l'lelettrocardiogramma sotto sforzo..
grazie ancora per la pazienza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Penso che per quanto brava possa essere il suo cardiologo la diagnosi di prolasso mitralico si pone con l ecocardiografia e non con l ECG o l auscultazione, anche se possono esserci dei reperti che possono far supporre un prolasso ma non certo porre diagnosi.
Detto questo i valori di frequenza cardiaca basali appaiono, da quanto lei riporta, piuttosto elevati.
Vanno quindi escluse le tipiche patologie che inducono tachicardia ( a parte l ansia)
- eccesso di caffeina, teina, energy drinks
- fumo
- anemia
- ipertiroidismo
- impiego di farmaci

Se tutti questi fattori fossero esclusi ci si può accontentare della diagnosi " ansia"
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 697XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottore
grazie per la risposta stamattina ho fatto anche l'ecocardiogramma ed è esattamente come quello che ho fatto un anno fa..tranne un lievisso rigurgito di natura fisiologica che neanche mi indicano nel referto...il battito che avevo era 100 battiti al minuto.
ieri sera avevo 105 al minuto poi hocercato di calmarmi e rilassarmi e mi sono stesa ed è arrivato a 77/82 batttiti al minuto...che devo pensare?
di farmaci prendo l'acido folico perche' è carente e dovreo prendere il ferro perche' ho la ferrritina a 0,2.
in piu' prendo lo zirtec da un mese.,
non fumo e prendo al massimo due caffe' al giorno.
che devo fare??
ora sono al lavor e mi sento los tomaco tutto agitato e ho 92 battiti...ma si puo??
riptereo gli esami alla tiroide.
grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' probabile che lei sia molto ansiosa, ma escluda egualmente problemi tiroidei ed anemia.
arrivederci
cecchini