Utente 262XXX
Gent.mi Dottori soffro di disfunzione erettile psicogena visto che gli esami che mi ha prescritto l'andrologo dell'asl (Testo tot 5,6 (2,8-8,2) testo libero 20,1 (8,0-47) SHBG 25(10-73) Prolattina 10 (4-18))sono tutti entro i valori di riferimento ho fatto anche,come mi aveva chiesto lui,un ecocolor doppler penieno dinamico eseguito con 8ml di pge1con un altro andrologo e i seguenti risultati:Corpi cavernosi regolari no segni di placche a Lillo? dell'albuginea.
Arterie cavernose regolari
PVS dx 36 cm/s a sx 35cm/s PVD 3cm/s
si ottiene una tunescega del 60%
si consiglia cura con cialis 5mg 1 mese
Sono tornato da quello dell'asl e mi ha detto che non debbo prendere il cialis ma andare dallo psicosessuologo perchè non ho bisogno di cialis ,mentre l'altro andrologo mi disse che lui agli psicosessuologi è contrario perchè sono lunghi e a volte non risolvono i casi e poi alla mia età (37 anni) avrei dovuto pensare al cialis o altro gia da subito.Cosa debbo fare cura con cialis o psicosessuologo? sono estremamente confuso vi prego aiutatemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la scelta fra psicologo o farmaco spetta al paziente, non al medico. Quindi mi scusi se sarò prolisso ma a questo punto serve un consenso informato al trattamento.
Salvo scelte di campo, che non posso discutere via internet (casi urgenti):
1) I farmaci sono attivi subito, ma portano a dipendenza. Solo ill 15% dei soggetti psicogeni guarisce con l' utilizzo dei farmaci.
2) Gli psicologi sono sono attivi dopo un po, ma danno guarigione, nella stragrande maggioranza dei casi. Non abbiamo casistihe precise, ma azzardare percentuali comprese fra 80% e 90% è congruo.
In alcuni casi si utilizzano approcci misti: farmaci + psico, cui personalmente non ricorro che episodicamente, ma so che sono protocolli applicati con successo da alcuni colleghi.
Detto questo veda lei, o se vuole ulteriori delucidazioni a disposizione.
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore per la sua celere risposta,proprio sul fatto che la scelta spetti a me io sono un po'insicuro se usare il cialis o andare dallo psicologo.I miei dubbi sono nati dopo che l'andrologo che mi ha fatto l'eco mi ha detto che preferisce prescrivere il cialis piuttosto consigliarmi lo psicologo per i motivi prima esposti.Da li è nato il mio pensiero che magari il mio caso con lo psicologo non vada a buon fine,stesso discorso è per il cialis ho paura di diventare dipendente o che appena finisco la cura tutto torni come prima, tra l'altro con la mia ragazza i rapporti non vanno per il meglio e non sò se sia disposta ad aspettare ancora per il tempo che vada dallo psicologo.In attesa di risposta ancora grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
credo che un franco colloquio impostatao da un messaggio tipo "sto lavorando per te" darà i suuoi frutti. E' scinetificamente provato: le donne non amano il cialis ma preferiscono lo psicologo. Andare da da psicologo lo percepiscono come indice di sensibilità e coraggio.