Utente 248XXX
Gentili dottori, pongo alla vostra attenzione la mia situazione riguardo a questi battiti irregolari che talvolta mi affliggono! Sono un ragazzo di 28 anni, non fumatore e sovrappeso, sono ormai anni che avverto questi strani battiti, in situazioni di riposo e talvolta durante lo sport, ma circa una alla settimana , per cui due anni fa' mi sono sottoposto a visita cardiologica con ECG, il cui specialista mi disse che erano dovute ad uno squilibrio neurovegetativo e nn patologico, per cui il cuore era sano e non avevo bisogno di altri approfondimenti! Perche il medico non ha voluto magari sottopormi ad un holter 24 h, considerato che tutti gli altri medici lo propongono per lo studio di tale exstrasistolia? Negli ultimi tempi mi capito' una sera che avevo extrasistole per 4/5 ore, una ogni tanto, a volte 3 in un minuto, poi 1 ogni 15/20 minuti poi di nuovo 1/2 ogni 5 minuti! Cosi mi recai al ps che alla auscultazione e all ECG nn ne avevo, mi disse che potavano essere dovute alle cipolle e alla nutella che avevo mangiato a pranzo! Successivamente feci un ulteriore controllo cardiologico, visita, ECG ed ecocolor doppler, tutto normalissimo! Oggi ho avvertito forse 2/3 exstrasistole una dietro l' altra, e poi tachicardia per lo spavento! Quest' ultimo evento si è presentato almeno 3/4 negli ultimi anni! Quest' ultimo evento di extra prolungata è da considerarsi sempre un fenomeno sporadico, o da considerarsi qualcosa di patologico che obbliga un approfondimento? Possono essere le extra anche causa di breve vertigini e debolezza, oppure conseguenza dell ansia? Dagli esami effettuati si possono escludere patologie che causano le extrasistole di cui soffro?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la prima causa di extrasistolia in epoca giovanile è legata a problemi digestivi e talora esacerbata da una componente ansiogena. ENtramebe le cose smbrano contraddistinguerla, per cui le indicazioni datale da altri colleghi, ovverossia sulla benignità del fenomeno,sono più che corrette.
Stia sereno.
Saluti