Utente 209XXX
Gentili dottori, sono una ragazza di 23 anni. Da un mese o 2 perdo molti capelli; ho pensato che potesse trattarsi dello stress accumulatosi per via dello studio o per il fatto che li ho tenuti sempre legati, ma con il passare del tempo non vedo miglioramenti. Probabilmente può influire l'alimentazione: in tal caso, quali sono le sostanze che potrebbero mancarmi?
Ho sentito parlare di periodi di "muta", quindi spero di non dovermi preoccupare eccessivamente!
Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
nei paesi industrializzati difficilmente carenze nutrizionali sono in grado di determinare una caduta a meno che lei non si sia sottoposta a diete particolarmente ristrette o sbilanciate. Il discorso della "muta" è più verosimile e potrebbe essere riferibile al termine scientifico di "telogen effluvium": si tratta di una improvvisa perdita di capelli (il soggetto riferisce di notarne molti nella doccia) che dura circa 3 mesi prima di risolversi e che può essere originata da vari fattori, tra i quali - si dice - anche lo stress.
Personalmente le raccomando la visita dermatologica: solo lo specialista è in grado di formulare una diagnosi adeguata e di fornirle le giuste indicazioni terapeutiche. Dovesse affidarsi al "fai da te" o ai consigli di figure non mediche perderebbe senza dubbio tempo e denaro inutilmente.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, grazie mille per le spiegazioni molto chiare.
Ultimamente sto mangiando pochissima carne (che cerco di compensare con i legumi) e bevo meno latte. Per questo speravo che il problema non fosse una qualche carenza legata a questo cambio di alimentazione. Ma anche secondo me è più probabile l'ipotesi della "muta" legata allo stress, per cui attenderò ancora un pò e, se il problema non si sarà risolto, prenoterò una visita.
Grazie ancora, cordiali saluti