Utente 606XXX
Gent. dottori
sottopongo alla Vostra attenzione il risultato dello spermiogramma di mio marito (40 anni).

astinenza: 3 gg
viscosità: normale
tipo eiaculato: completo
liquefazione: completa
ph:8.2
volume: 2.2 ml
densità spermatozoi: 70.0 milioni/ml
numero totale spermatozoi: 154 milioni
mobilità totale: 58%
mobilità progressiva rapida: 2%
mobilità progressiva lenta: 48%
numero totale spermatozoi mobili progressivi: 77.0 milioni
forme fisiologiche: 5%
anomalie testa: 77%
anomalie collo: 5%
anomalie coda: 13%
agglutinazioni : presenti
cellule rotonde: 0 milioni/ml
test all'eosina: 66%

I parametri dopo il test di capacitazione sono i seguenti:
n. spermatozoi recuperati: 10,0 milioni
mobilità totale: 98%
mobilità progressiva rapida: 80%
mobilità progessiva lenta : 18%
numero spermatozoi mobili progressivi recupaerati: 9.8 milioni

volevo sapere da voi come valutate i risultati in un ottica di concepimento (possibe? impossibile? molto difficile?). I dati relativi alla presenza di anomalie nella forma degli spermatozoi mi sembrano deludenti e ci preoccupano molto.
Inoltre, circa un mese prima di sottoporsi all'esame mio marito ha sofferto di candida curata con gine canesten. Questo fattore può aver influito sui risultati dell'esame o in qualche modo averli falsati,sopratutto con riguardo alla % degli spermatozoi con forma regolare?
Vi ringrazio di cuore e faccio a tutti i complimenti per l'aiuto che fornite a tutti noi poveri ignorantelli in materia!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara signora, come lei ha già notato il parametro che risulta maggiormente alterato è la morfologia, essendo però lo spermiogramma un esame influenzabile da vari fattori è preferibile ripeterlo ad un mese di distanza e contestulamnte consultare un androlgo
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Utente 606XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta e sicuramente rifaremo l'esame.
Detto questo però mi premeva avere un parere sulla possibilità più o meno remota di rimanere incinta con questi dati (5% di forme fisiologiche)
Qualora ad un secondo esame i dati dovessero venire confermati dobbiamo cominciare a pensare alla fecondazione assistita?

Inoltre cosa sono le agglutinazioni? La condida recente puo aver influenzato negativamente le forme fisiologiche buone?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Cara signora da questi valori da lei riportati viene fuori una astenospermia ovvero una alterazione della morfologia delle cellule seminali. Questa alterazione può essere responsabile di un ridotto indice di fertilità, ma certamente non è impossibile, anzi!
Suggerisco dunque una valutazione urologica/andrologica mirata soprattutto all'identificazione di un eventuale varicocele che potrebbe essere responsabile di un danno qualitativo sulle cellule da ristagno venoso. Nel frattempo nulla controindica che i tentativi riproduttivi vadano avanti. Tanti auguri!
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
la morfologia alterata degli spermatozoi di suo marito deve essere rivalutata e riconfermata con un altro esame. Il test di capacitazione invece è positivo e questo ci porterebbe a rassicurarla, Altro dato clinico non favorevole è invece l'età che ci riferisce. Questo dato ci impone di darle il consiglio di non perdere altro tempo e consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Sarà lui ad indicarle , dopo una attenta valutazione in diretta, quali strategie terapeutiche mirate adottare .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com