Utente 262XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 26 anni e da 3 mesi la mia qualità di vita è peggiorata in modo drastico.
Infatti a inizio maggio mi sono accorto della comparsa di un alone nell'occhio destro che si muoveva appena spostavo lo squardo, ovviamente sono andato dall'oculista che ha diagnosticato quella maledetta non-patologia delle miodesopsie.
Mi ha detto di bere molto e mi ha prescritto due scatole di vitreolife.
Dopo un paio di settimane mi son comparse le "maledette" anche nell'occhio sinistro, sono andato da un altro oculista (che mi ha rifatto il fondo oculare escludendo qualsiasi problema alla retina) che ha avuto lo stesso responso: miodesopsie.
La comparsa di questa sporcizia nel campo visivo mi ha distrutto psicologicamente (anche perchè di botto ne sono arrivate in massa e anche ora continuano piano piano a formarsene altre, per fortuna più trasparenti delle due "mosche") facendomi perdere di colpo la mia innata allegria e gioia di vivere.
Purtroppo insieme a loro sono comparsi altri disturbi che hanno peggiorato la mia qualità di vita:
-fotofobia che di giorno mi impedisce di non usare gli occhiali da sole e che di notte mi fa impazzire con i fari delle macchine e i lampioni
-visual snow, che soprattutto di mattina, mi da la sensazione di vedere sempre una leggera pioggia nelle zone in ombra
-persistenza retinica, ultima arrivata che mi sta facendo ricadere nel panico ... le immagini mi rimangono impresse anche solo dopo secondi che le guardo.
La mia domanda è questa: questi sintomi sono riconducibili alle miodesopsie o devo tornare per la terza volta dall'oculista ? per via di questo problema sono passato agli occhi della mia famiglia e dei miei altri affetti come malato immaginario e quindi se possibile vorrei evitare di fare la terza visita in 3 mesi, ma tuttavia il senso di panico dato da questi problemi mi opprime e vorrei essere leggermente riassicurato .... Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
a mio parere non nc'è bisogno di una terza visita

per piacere esegua OCT della macula, (retina)
tranquillizzerà LEI e noi