Utente 111XXX
in data 25/07/2012 mi è stata effettuata una ecografia addome superiore con il seguente referto:
Epatobiliopancreatica.
Fegato di dimensioni morfologia ed ecostruttura nei limiti della norma. La colecisti normalmente distesa appare dismorfica con setti in sede fundica. Inoltre a livello della parete dclive del fondo si osserva una masserella iperecogena senza cono d'ombra di 17 mm apparentemente non mobile di incerto significato, necessaria integrazione con colangio rm.
Pancreas non visualizzabile per marcato meteorismo.

Il giorno 7 agosto devo eseguire quest'altro esame. Gradirei sapere se con il mezzo di contrasto dovroò stare lontano da bambini e donne incinte?
Poi, considerati i miei precedenti : intervento di Ca prostata del 1996, radioterapia
sulla lggia prostatica (40 sedute) nel 23009 per recidiva, intervento di ginecomastia bilaterale nel marzo 2011 (Esame istologico negativo);
cos'altro devo attendermi?
Vi sarei molto grato di avere da voi qualche chiarimento in più.
Grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' ipotesi piu' verosimile è che si tratti di un polipo benigno, l' esame in programma permetterà una diagnosi piu' precisa.
Non credo ci siamo problemi con il mezzo di contrasto ma ponga il quesito al radiologo in occasione dell' esame.
Auguri!
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta così celere:
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dr Favara
nel mese di settembre ho fatto una una RX del torace richiestami da un oncologo dell'IFO di Roma e, dopo aver preso nota di tutti gli esami da me effettuati mi ha inviato ad un chirurgo di questa struttura per averun sup parere.L'RX recava il seguente referto: Non sono presenti focolai flogistici pleuro-parenchinali in fase attiva.
Seni costofrenici deiscenti e liberi. Trama accentuata, con qualche aspetto micro nodulare, più evidente bilateralmente in campo polmonare medio-inferiore.
lli vascolari. Regolare perfusione. Cuore globalmente consono, con aorta prominente all'arco. Fenomeni degenerativi a carico del rachide.
Con tutti gli esami mi sono recato dal chirurgo e mi ha prescritto di ripetere la RM e di fare gli esami CEA, AFP, Ca19-9, Ca15-3 e di andare da lui il 6 febbraio.
il 13 novembre sono andato a visita dall'oncologo al quale ho riferito ciò che mi aveva detto il chirurgo e quest'ultima mi ha rimproverato di non aver effettuato subito questi esami e mi disse di andare a visita da lei in gennaio, ma di fare detti esami e nel caso ci fosse qualcosa di anticipare la visita. il 15/11 feci gli esami e ritirai il referto il 20/11 e notai che i valori di tre esami erano nella norma ma quello ralativo al Ca 15-3 erano di 33,10 leggermente superiori ai valori di riefimento (0-31,3).
Il mio medico di base mi disse di ripetere questo esame dopo una ventina di giorni, ma siccome ieri sono ritornato all'IFO per chiedere di anticipare i RX torace e ho avuto l'appuntamento per il 5/12, colsi l'occasione di parlare con l'oncologo facendole vedere il referto e mi fece subito l'impegnativa e anche il prelievo il giorno stesso.
Questa mattina ho visualizzato il referto on line e i valori emersi sono di 41.7 ed i valori di riferimento (0.0-30.0). Ora ho prenotato la visita con l'oncologo per il giorno 11/12.
Da cosa dipende la velocita di aumento di questo esame? e cosa significano?
I valori del PSA sono di 0,045.
C'è qualche altra sorpresa negativa nascosta?
La ringrazio infinitamente
[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non credo ma penso convenga far riferimento all'oncologo per questo.