Utente 245XXX
Salve
Ho 51 anni e mi sono trovato a misurare la pressione arteriosa notando delle variazioni elevate tra quando sono seduto e mi riposo qualche istante a quando la misuro appena mi sono seduto o sono in piedi. In altre parole nel primo caso si aggira tra 120 e 130 la max, e la min tra 80 e 90, mentre nel secondo caso è molto più alta avendo misurato valori anche di 150/100. Essendo preoccupato sono andato dal medico curante che mi ha misurato 130/90 e mi ha prescritto una pillola al di di norvac. Ora mi chiedo è sensata una terapia del genere nella situazione descritta o dovrei fare un holder pressorio prima di ogni altra cosa? Devo inoltre aggiungere che faccio uso di un antidepressivo (cipralex) prescrittomi da uno psichiatra per problemi che ho avuto circa 6 mesi fa riguardanti battito cardiaco accellerato e insonnia.La terapia riguardava ansiolitico e antidepressivo con ansiolitico sospeso quando ho recuperato il sonno e il battito si è regolarizzato. Ora però rilevo questo ulteriore problema sulla pressione, la quale durante il periodo in cui assumevo l'ansiolitico solo prima di andare a dormire era adirittura bassa qundo la misuravo il giorno, ossia 110/76.
Come devo regolarmi? Ringrazio anticipatamente chiunque vorrà rispondere a questo consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In effetti, prima di assumere un anti-ipertensivo, specie con i climi caldi di questi giorni, sarebbe piu' logico eseguire un Holter pressorio (ABPM). Concordo con lei.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille x la risposta.