Login | Registrati | Recupera password
0/0

Taglietti sulla pelle del pene ...e altri sintomi...

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008

    Taglietti sulla pelle del pene ...e altri sintomi...

    Volevo aggiornarvi sulla mia situazione.
    Avevo gia scritto tempo fa a riguardo di alcuni taglietti sulla pelle del pene che copre il glande.
    Dopo essere spariti, nel giro di 10/15 di giorni si sono ripresentati...ora vi dico nell'ordine i sintomi:
    - prurito nella parte laterale del glande
    - riformazione di taglietti sulla pelle del pene che copre il glande (questa volta sono anche un po più grandi)
    - subito dopo i rapporti sessuali con la mia ragazza, un eccessivo calore e una secchezza della parte finale della pelle che copre il glande
    - nei giorni successivi, presenza abbastanza forte di liquido bianco sopra e intorno al glande (mi pare che il termine tecnico sia Smegma)...anche dopo poche ore da una doccia o un lavaggio...
    - Non ho problemi quando il pene è in erezione ( a parte il bruciore dei taglietti), ma quando è a riposo e si "richiude", la pelle sul glande mi pare un po aumentata rispetto a qualche tempo fa...Questa cosa è possibile o sono solo un po condizionato da quello che ho letto in altri interventi? In effetti questo è l'unico sintomo di cui non sono molto certo...

    La prima volta che si erano presentati i taglietti ero andato dal mio medico generico e mi aveva dato da fare dei semplici lavaggi con il Tantum Rosa, ipotizzando che poteva essere qualcosa dovuto ai rapporti sessuali che ho con la mia ragazza, tipo un eccessivo sfregamento.
    Oggi sono tornato da lui e mi ha consigliato una visita specialistica che ovviamente andrò a fare il più presto possibile.

    Voi cosa ipotizzate? Grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 63 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2007
    Sembrerebbe trattarsi ci infezione da candida, ma la corretta diagnosi viene effettuata durante una visita specialistica andologica.

    Cordialità


    Dr Mirco Castiglioni
    Specialista in Urologia
    Andrologo

  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 2236 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2005
    Genitle utente,

    nonostante le sue aggiunte, vedo che non ha effettuato ciò che le avevamo già consigliato nel precedente consulto e che le riporto:

    "una situazione di questo genere (piccole ragadi longitudinali sulla pelle del pene) che insorge in età adulta deve essere ricondotta all'occhio del venereologo, se persistono le sintomatologie.

    la diagnosi telematica non è possibile ma nella situazione deve essere escluso un lichen sclerosus incipiente fra le prime ipotesi.

    di determini con lo specialista venereologo (esperto di cute e muocose genitali)".

    Ora, le sue ulteriori desccrizioni - comunque congrue e ben accette - riproprongono lo stesso suggerimento:
    L'ipotesi da escludere in primis - oltre alle patologie di tipo baterico - è riferibile al Lichen sclerosus incipiente, una patologia molto sottostimata ma invero molto presente nella popolazione generale, che può esordire proprio in tal modo.

    Pertanto e non certo per indurle ansie immotivate, deve sapere che l'unico modo per chiarire la vicenda in maniera corretta è recandosi dallo Specialista ELETTIVO di cute e mucose genitali, che -ritorno a dire - è il DERMATOLOGO VENEREOLOGO, non altri.

    carissimi saluti







    Dr. Luigi Laino, Dermatologo e Venereologo
    Dirigente Medico Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
    www.latuapelle.org

  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 259 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Come ben detto dal collega Laino si rende indispensabile la visita Dermatologica Venereologica che vada ad inquadrare il suo disturbo le cui cause possono essere molteplici senza trascurare anche problemi di tipo irritativo e/o allergico anch'essi molto sottostimati in questa sede.
    Saluti


    Dr.Alessandro Benini
    Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
    Osp."M.Bufalini" Cesena

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Ok sono riuscito a leggere le risposte dopo qualche piccolo problema tecnico col pc...
    Ho appena prenotato una visita specialistica per fine mese, non sono riuscito a trovarla prima. Dopo il primo consulto non avevo focalizzato bene il problema perchè il mio medico generico mi aveva indotto a pensare che potesse essere qualcosa di più "leggero"...

    Comunque ho un altra domanda da sottoporvi: dato che la visita è ha fine mese, posso utilizzare qualche prodotto (senza prescrizione medica) per attenuare un po la situazione sino alla visita? Gli sciacqui col Tantum Rosa servono? Grazie



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2236 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2005
    No e non applcihe nulla che possa controvertire il quadro a chi dovrà interpretarlo.

    cari saluti




    Dr. Luigi Laino, Dermatologo e Venereologo
    Dirigente Medico Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
    www.latuapelle.org

Discussioni Simili

  1. Dolore pelle
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10/03/2008, 22:18
  2. Pene con pelle screpolata
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16/03/2008, 20:34
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/03/2008, 17:07
  4. Tatuaggio per malati di ittiosi
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01/03/2008, 13:16
  5. Dermatite
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 29/02/2008, 10:30
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896