Utente 602XXX
Salve a tutti
Oggi ho effettuato una visita andrologica perche' soffro di eiaculazione precoce, il dottore mi ha detto che soffro di e.p. di tipo primitiva, cioe' e' come se fosse scritto nel mio dna il tempo di eiaculazione!
Mi ha prescritto il PRILIGY 30 e dovrei assumerlo circa 1 ora prima del rapporto bevendo due bei bicchieri d'acqua perche' e' un farmaco che ha come effetto collaterale l'abbassamento di pressione!
La cosa che mi lascia dubbi e' che gli ho spiegato che sono un ragazzo che si eccita molto facilmente e molto spesso mi capita di avere gia' il pene in erezione anche 5 min prima del rapporto! non sono circonciso e magari anche questa potrebbe essere una causa, cioe' ipersensibilita' al glande...ma lui nn mi ha domandato niente! Un'ultima cosa, mi capita di utilizzare la crema emla e qualche miglioramento l'ho riscontrato! Ora...io prima di assumere queste pastine vorrei chiedere a voi cosa mi consigliate!

Grazie Infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

da questa postazione è difficile darle una risposta poichè sia l'obbiettività che la sua storia clinica servono per capire come impostare una terapia, tuttavia se trattasi di eiaculazione precoce di tipo primario, personalmente preferisco trattare il paziente sia attraverso una consulenza psicosessuologiaca che attrabverso l'uso di terapie a lungo termine. Eventualmente ne parli al suo medico e valuti se consultare anche un sessuologo.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 602XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottore
Mi domando se e' un problema primitivo cioe' come se fosse scritto nel dna....come puo' risolvere il problema una consulenza psicosessuologica? non so bene di cosa si tratta....fatto sta che cmq oggi ho provato a vedere una cosa, ho provato a masturbarmi e nel giro di 1-2 min ho ejaculato, dopo circa 1 min ho iniziato un'altra masturbazione ed e' durata sui 9 minuti! Come posso capire se e' un problema di ipersensibilita'? Non esiste un esame o quale motodo per capirlo?
Mi sn dimenticato di scriverlo sopra, soffro di un varicocele di secondo stadio mi sembra e mi ha richiesto uno spermiogramma con spermiocoltura! Da uno spermiogramma con coltura si riesce a vedere nel caso ci siano infiammazioni della prostata? [mi ha fatto anche una ecografia e mi ha detto che la prostata e' normale]

Spero di essermi riuscito a spiegare...non e' facile scrivere :P
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

avevo scritto ".....se trattasi di eiaculazione precoce di tipo primario, personalmente preferisco trattare il paziente sia attraverso una consulenza psicosessuologiaca che attraverso l'uso di terapie a lungo termine" poichè il problema primitivo NON E' scritto nel DNA, ma l'eiaculazione precox è un sintomo di una patologia e NON una patologia.

Il varicocele non incide sull'eiaculazione precox ma sulla fertilità di un uomo e forse per questo le è stato richiesto uno spermiocitogramma, mentre la spermiocultura normalmente viene eseguita se si ha un sospetto di infezione.

Sperando di essermi fatto capire, la saluto con cordialità.

[#4] dopo  
Utente 602XXX

Iscritto dal 2008
Dottore, io la ringrazio infinitamente per le spiegazioni, ma sinceramete ho capito l'80% :P
Se posso permettermi di chiederle e soprattutto se ha voglia di spiegarmi che cos'e' l'ejaculazione di tipo primitiva! Lui mi ha indicato come se fosse scritto nel dna che il tuo tempo di ejaculazione e' quello! l'unico modo e' il priligy 30, questo farmaco nuovo puo' triplicare il tuo tempo di ejaculazione, ad es. se normalmente duri 1 min, con quello puoi arrivare a 3! Poi ovviamente da soggetto a soggetto puo' variare, ma in linea di massima e' questo il principio! La cosa che non mi capacito e' la semplicita' con lui te lo da...guardando su internet agisce sul sistema nervoso centrale e non penso faccia cosi' bene assumerlo...io non sono stato circonciso e guardando sul web una causa potrebbe anche essere una maggior sensibilita', ora sto' provando a tenere il pene con prepuzio girato (cioe' il glande tocca direttamente sullo slip) sperando che aumenti un po' la durezza della pelle per diminuire la sensibilita'!
Sto' pensando seriamente di provare a fare un'altra visita da un altro andrologo oppure urologo per vedere un'altra diagnosi di questo problema!

Grazie ancora dottore per il tempo e la voglia che ha :)