Utente 577XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni che circa 2 mesi fa ha avuto un rapporto con una prostituta. Tengo a precisare che non è stato un rapporto con penetrazione, ne orale attivo o passivo. Tale rapporto doveva essere completo con preservativo, ma a causa di mancata erezione soddisfacente da parte mia, c’è stata solo una masturbazione con le mani da parte della partner senza preservativo. Non avevo ferite sul pene. E’ l’unico rapporto a rischio che ho avuto. Fatto sta che dopo due giorni il pene mi si è infiammato al glande, ma dopo un paio di visite urologiche e una dal dermatologo hanno escluso malattie sessualmente trasmesse, che erano un po’ il mio timore (comunque mi son rimaste delle vene del pene un po’ ingrossate che a volte mi danno un po’ fastidio, soprattutto in erezione, ma l’urologo l’ultima volta mi ha detto che non è niente). Esami del sangue eseguiti (tutto ok, nessun asterisco). Solo che da quel momento ho avuto mal di pancia all’altezza della appendice, un male non acuto ma costante e sordo sopportabilissimo (tanto è vero che alcuni giorni non lo avverto). Va precisato che soffro di intestino irritabile e sovente diarrea. Sono calato di 5-6 kg di peso (anche perché, a casusa del mal di pancia, mangio meno e più regolato, eliminando bibite e birra). Sempre da quel rapporto una febbre costante sui 37 (oscillante tra 36,9 e 37.1) e da circa due settimane due linfonodi ingrossati al collo. Adesso devo sottopormi ad ecografia dell’addome inferiore e del collo. Ma il mio dubbio (e attuale paura) è se potrebbe trattarsi di hiv, visto che i sintomi possono combaciare e ciò mi tiene in ansia. Vorrei un vostro parere, grazie.
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Il rapporto che riferisce non è a rischio HIV.