Login | Registrati | Recupera password
0/0

Dolori frattura tibia e perone

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012

    Dolori frattura tibia e perone

    Salve, in data 26-04 ho subito una frattura esposta al terzo distale di tibia e perone. dopo 13 giorni di trazione sono stata operata. La frattura è stata ridotta con un chiodo endomidollare e 5 viti. Ho diversi dubbi sulla mia degenza.
    1- nel punto di frattura è ancora gonfio e mi fa abbastanza male, non esageratamente male ma il dolore si fa sentire.
    2- dove ho la vite all'altezza della caviglia ho un fastidio strano.. Non è un vero e proprio dolore, ma una specie di bruciore. Mi vengono delle fitte. E' normale?
    3- il 18 Luglio sono andata a controllo e mi ha prescritto delle terapie (FKT). Purtroppo i centri di riabilitazione sono in ferie, quindi comincerò a settembre. C'0è qualche esercizio che posso fare io a casa da sola?
    4- Posso farcela a tornare a giocare a calcio per Gennaio?



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 676 Medico specialista in: Ortopedia
    Medicina dello sport
    Medicina fisica e riabilitativa

    Perfezionato in:
    Medicina manuale osteopatica

    Risponde dal
    2006
    Gentile ragazza, il nuoto in piscina è la migliora ginnastica, la migliore fisiochinesiterapia in tale periodo : le permette di mobilizzare anca, ginochio,caviglia e piede senza caricare.
    Ha tolto i bastoni ortopedici? Deambula liberamente? L'ultimo controllo radiografico quando lo ha eseguito?
    Stia serena che spesso a distanza anche di mesi vi sono tanti postumi che poi si risolveranno.
    Camminare sulla sabbia aiuta molto, ma deve sentire il parere specialistico certamente.
    Da qui a gennaio ci sono 5 mesi ancora e senz'altro potrebbe essere in campo per quel periodo.
    Ma stabiliranno tutto: le radiografie e sopratutto i controlli clinici che l'ortopedico che l'ha operata ed il medico Fisiatra le faranno.
    Cordiali saluti



    Alessandro Caruso
    Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
    Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Grazie mille per la risposta. In data 18 Luglio ho eseguito il controllo in ospedale e il dottore mi ha tolto un bastone, ma qualche giorno dopo già camminavo per casa liberamente, senza bastone. Non provo particolare dolore nel deambulare, credo sia normale il tipo di dolore che sento. Le ultime radiografie le ho fatte il 16 Luglio ed evidenziavano la formazione del callo osseo.
    Il fastidio che le ho descritto riguardante la vite, è normale?
    Cooridali Saluti.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 676 Medico specialista in: Ortopedia
    Medicina dello sport
    Medicina fisica e riabilitativa

    Perfezionato in:
    Medicina manuale osteopatica

    Risponde dal
    2006
    Si è normale almeno per adesso, se dovesse continuare ne parli al collega che lo ha operato.
    Cordiali saluti


    Alessandro Caruso
    Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
    Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    La ringrazio infinitamente.
    Cordiali saluti.



  6. #6
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonasera. Ieri mi sono sottoposta ad un nuovo controllo. Il medico ha detto che i miei dolori erano causati dalla scarsa calcificazione della frattura. Ha detto che per essere passati 4 mesi, il callo è davvero molto piccolo. Mi ha prescritto un macchinario da noleggiare e da tenere per 12 ore la notte e4 ore il giorno per stimolare la rigenerazione del tessuto osseo, e mi ha detto di riprendere la stampella.In più mi ha prescritto anche delle bustine di calcio. Mi ha fissato il prossimo appuntamento tra 40 giorni e se non è soddisfatto del risultato mi ha detto che rimuoverà qualche vite.
    Volevo avere maggiori informazioni riguardo a q uesta rimozione. Dovrò restare lì tutto il giorno? Mi faranno l'anestesia locale? Sentirò dolore?
    Per colpa di questo "Inconveniente" di quanto ritarderei il mio ritorno in campo?
    La ringrazio anticipatamente.



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 676 Medico specialista in: Ortopedia
    Medicina dello sport
    Medicina fisica e riabilitativa

    Perfezionato in:
    Medicina manuale osteopatica

    Risponde dal
    2006
    Ciò che le hanno prescritto i medici : è la magnetoterapia certamente.
    Ogni dettaglio tecnico è possibile solo valutando le radiografie, comunque sono passaggi di mobilizzazione e/o di regolarizzazione dei mezzi di sintesi che si determinano da caso a caso, dipendenti anche dalla " lettura " delle radiografie che da uno specialista ortopedico e dai sintomi del paziente.
    Non dovrebbe sentire dolore, ovvio; sarà eseguita una anestesia locale in genere se bisogna togliere una vite di blocco del chiodo endomidollare.
    Cordiali saluti


    Alessandro Caruso
    Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
    Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -


Discussioni Simili

  1. Calci quadricipite
    in Ortopedia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/10/2012, 14:23
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22/10/2012, 16:35
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 23/05/2012, 14:04
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11/04/2012, 10:23
  5. Latarjet artoscopica
    in Ortopedia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15/12/2012, 12:48
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,13        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896