Utente 237XXX
Gent.mi medici, non so se ho inserito il mio quesito nella sezione corretta... Il mio problema è il seguente: nel febbraio del 2011, a seguito di una donazione di sangue, nelle mie analisi sono stati riscontrati valori alterati delle transaminasi per cui ho effettuato altri approfondimenti in quanto ero spesso stanca e accusavo dolori vari su tutto il corpo. Dalle analisi effettuate è emerso che avevo in corso la mononucleosi il cui decorso è stato piuttosto lungo( le igG sono diventate positive dopo ben 4 mesi). Ho effettuato anche ecografia epatica e della milza che risultavano entrambi di dimensioni leggermente fuori dai limiti. Ora sto bene, ma da allora mi accade una cosa strana che non so se sia correlata con quanto accaduto. Praticamente, spesso mi si gonfiano i linfonodi del collo e, soprattutto, quelli inguinali (ne tocco ben tre per ogni lato) e si gonfiano e si sgonfiano senza alcun motivo apparente.... Le analisi del sangue sono nella norma, almeno per quanto riguarda i controlli standard perciò mi chiedevo se può essere possibile che si tratti di un effetto della mononucleosi, considerato che si tratta di un herpesvirus che resta letente nell'organismo, oppure se potrebbe esserci un'altra causa... Cosa mi consigliate di fare e, soprattutto, quale ananisi effettuare? Grazie di cuore per il Vostro tempo....
[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile signore, il virus della mononucleosi si chiama Epstein Barr Virus e non è un herpes virus. E' possibile che lo stesso rimanga nascosto nel suo organismo in forma latente. Esiste un esame per evidenziarlo, ed è la ricerca del DNA EBV , esame convenzionato che è possibile effettuare nei centri ospedalieri più attrezzati. Comunque, le consiglio una visita medica generale dal suo medico curante.
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Gent.ma Dottoressa Fodale, grazie di cuore per il Suo consiglio che seguirò senz'altro. Un caro saluto e buon lavoro!