Utente 262XXX
Buona sera dottori, sono un ragazzo di 23 anni che ha fatto uso per molti anni di epinefrina a causa di una doppia deviazione del setto nasale. Si tratta di almeno 4 spruzzate al giorno per 6 anni. Siccome ho sofferto di tachicardia e extrasistole , preso dalla paura di avere un infarto , in attesa Dell intervento al naso ho completamente interrotto l utilizzo di vasocostrittori da due mesi.
Vengo da un periodo di sedentarietà totale ( tranne qualche flessione e addominali 3 volte a sett). Ora sono circa due mesi che ho deciso di fare attività aerobica : faccio 20 minuti di tapirulan piu flessioni e addominali 3 volte a settimana. Alla corsa sul tapirulan alterno il vogatore. Fatto sta che i miei battiti ( ho il cardiofrequezimetro ) nonostante siano due mesetti che faccio così arrivano a picchi di 234bpm. Ho fatto il calcolo 220 meno l età e non dovrei superare i 197. È pericoloso arrivare a questi livelli? O è solo il fatto che non sono allenato? Premetto che ho eseguito mesi fa una visita completa ( ho un cuore perfetto ). Allenandomi caleranno? È possibile che gli spray abbiamo modificato permanentemente la mia frequenza?

grazie mille per la vostra attenzione e disponibilità , vi ringrazio e attendo notizie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Probabilmente sta "spingendo" troppo durante l'allenamento. Facendo il calcolo di cui parlava durante lo aforzo dovrebbe cercare di non superare il 70/80 % della frequenza massima teorica. Vedra' che con il tempo il suo battito si regolarizzera'
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore cercherò di lavorare piu gradualmente! Cordiali saluti