Utente 732XXX
Buongiorno Dottori,
Ho un bimbo di 20 mesi al quale (in previsione dell'inizio del secondo anno di nido) sto somministrando una cura omeopatica per rinforzare le difese immunitarie (il primo anno al nido è stato come spesso accade drammatico con otiti, infezioni urinarie, broncopolmonite e svariate laringiti).
La cura che stiamo facendo, prescritta da un pediatra omeopata, è la seguente:

- manganese/rame: 1 fiala ogni 4 giorni
- defredil gocce: 15 gocce al giorno
- granuli B15 - 5 granuli prima di colazione e cena

Negli ultimi giorni a mio figlio sono comparse delle brigolette in più parti del corpo, che in alcuni punti si sono anche infiammate e la pediatra gli ha diagnosticato impetiggine probabilmente provocata da staffilococco e gli ha prescritto l'antibiotico (augmentin).

La mia domanda è se l'antibiotico possa causare effetti collaterali abbinato alla cura omeopatica o se ne possa comprometterne gli effetti.

Vi ringrazio anticipatamente per il Vostro consulto.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
l'assunzione di antibiotici può avvenire contemporaneamente alla cura omeopatica senza interferenze.
Cordiali saluti.