Utente 571XXX
Gentili dottori, scrivo perchè ormai da qualche tempo durante l erezione il glande e il corpo cavernoso dell'uretra faticano a gonfiarsi e conseguentemente ad indurirsi. I corpi cavernosi laterali non hanno alcun problema, mentre quello centrale fa decisamente piu fatica o comunque perde la sua compattezza in poco tempo causandomi problemi nel indossare il preservativo. Se invece rimango seduto il problema è meno visibile credo grazie a un miglior afflusso sanguineo. Ho gia fatto visita a chi di competenza ma sembrano nn aver dato peso a ciò.A tutto ciò aggiungo che frequentemente soffro di una pesantezza anale, ci puo essere una connessione tra le cose? inoltre l uretra nel toccarla a volte mi brucia un po.Ribadisco comunque che i corpi cavernosi laterali sono aposto penso appunto proprio per la loro indipendenza da quello centale. grazie e se ce bisogno posso fare ulteriori chiarimenti sulla cosa sono qui. cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

la mancata tumescenza del glande potrebbe essere legata a fenomeni di tipo circolatorio, venoso,Ne parli con il suo specialista ,anche se le possibilità di modificarlo sono piuttosto scarse
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 571XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottore, la ringrazio, ma ci sono scarse possibilità di intervenire? ho 23 anni quindi penso sia particolarmente fastidiosa come cosa. cmq non parlo di completa tumescenza, ma parziale.grazie
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
bisognerebbe vedere delle foto in erezioni per capire il problema oppure eseguire un ecodoppler con test PGE per valutare l'eerezione e l'eventuale problema circolatorio
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche e farsi un'idea più precisa delle indagini e delle eventuali terapie, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450. Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org