Utente 181XXX
Buona sera dottori di medicItalia ho 50 anni e a causa di un rapporto a rischio perchè poi quello si è rivelato, ho contratto l'ureaplasma, la candida albicans, e lo stafylococco aureo, nonostante ho speso un sacco di soldi di analisi ed accertamenti, e di specialisti tipo dermatologo, urologo,ematologo , proctologo, non sono riuscito ad evitare di trasmettere questi virus a due donne,perchè solo dopo diverso tempo e per la mia caparbietà a voler conoscere i miei disturbi ho ripetuto più volte le analisi che sono risultate positive appunto ai virus contratti, la storia è lunga, gli specialisti dicevano che stavo bene perchè le analisi risultavano sempre negative, vorrei sapere se questi visus sono la causa della scomparsa del ciclo mestruale di entrambe le donne con cui ho avuto successivi rapporti in assoluta buona fede e sapere se con qualche cura le ritona il ciclo, e se anche i dolori alle ossa che sento per tutto il corpo dipendono dai virus ureaplasma, candida e stafylococco aureo, spero di essermi fatto capire, e spero in una risposta, grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente innanzitutto un po' di chiarezza.L'ureaplasma urealyticum e lo Staphilococcus aureus sono batteri e non virus così come anche la Candida non è un virus ma bensì un lievito.Tutti vanno trattati se fonte di disturbi in base agli antibiogrammi e micogrammi che possono essere fatti sulla base dei tamponi.Tutti sono saprofiti pertanto abitano tali distretti dando problemi solo quando si sviluppano più del dovuto.Tale condizione può celarne delle altre come ad esempio un diabete o problemi di vario genere alle vie urinarie.Quindi per la cura del suo disturbo e delle condizioni che possono essere celate la rimandiamo ad una visita specialistica dermatologica venereologica.Per quanto riguarda la scomparsa delle mestruazioni delle sue partner non direi che la causa sono i microrganismi a lei isolati.
Cari Saluti
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Illustre Dottor Benini innanzi tutto ringrazio per la celerità della sua risposta al mio consulto, e faccio i complimenti per questa iniziativa di MedicItalia.
Volevo raccontare un po la storia così come è andata e mi scuso per la mia inesattezza riguardo ai batteri e lieviti scambiati per virus.
Era il 2001 conobbi una donna con cui ebbi rapporto sessuale scoperto con una donna sposata non con una prostituta, dopo c/a due settimane in due rapporti distinti, mi accorsi di aver contratto una MST, dalla comparsa di piccole bollicine e macchie rosse distinte sulla testa del glande,da formicolio ai testicoli, avevo strani pruriti insistenti come se ci fossero state tante zanzare che mordevano agli arti inferiori e sotto la pianta dei piedi, comparsa di un brufoletto rosso sulla punta del naso che non è più scomparso.
Le bollicine sul glande scomparvero in una giornata ma le macchie rosse rimasero, comparivano e scomparivano e non conoscevo il motivo.
Subito andai dal mio medico curante e raccontai la mia disanventura mi fece fare degli esami tra cui HIV, epatite b e c, tampone uretrale per miceti,tampone faringeo a causa del mal di gola, tutto negativo, mi fece l'impegnativa per un dermatologo per MST dove mi recai immediatamente il quale non seppe dirmi niente in quando le macchie nemmeno a farlo apposta non erano visibili, nemmeno mi fece fare degli esami non lo ritenne necessario.
Per non farla lunga a causa di dolori agli arti inferiori e superiori formicolio alle dita della mano sinistra, dolori alla vescica,all'inguine, afte sulle gengive e al palato, alle guance interne , sotto la lingua, brufoli in testa, onicomicosi alle unghia dei piedi, insomma tanti dolori, ero andato in depressione,andai tre volte a fare l'esame per HIV, il mio medico curante ebbe una pazienza unica, mi mandò dall'urologo, dall'ematologo, dal proctologo, analisi su analisi, nessuno di questi specialisti mi seppe dire cosa avessi, un dermatologo mi disse che se non la smettessi di andare da lui mi avrebbe prescritto una visita pschiatrica e che mi stavo rovinando la vita, di stare tranquillo infatti mi prescrisse delle gocce per dormire.
Dalla mia costanza ed insistenza mi feci ripetere le analisi per tampone faringeo, urestrale, spermiogramma, emocromo,urinocultura ecc.
risultato: stafylococcus aureus, ureaplasma, candida albicans,
ho ingoiato una marea di antibiotici, e altre medicine, riuscii a sentirmi meglio ma non so quali medicine mi curarono.
Tutto questo tram tram per non aver concluso niente, iniziai ad avere la mia vita sessuale normale cosi come mi disse di fare il dermatologo
che mi voleva mandare a visita pschiatrica, dopo qualche periodo le mie partener avvertivano i miei stessi sintomi sopra descritti, e per completare il tutto la scomparsa del ciclo mestruale ad entrambe, una di 48 anni, l'altra di 49, raffreddori micidiali, con tosse persistente, e come me calo significativo della vista, dolori alla schiena e agli arti.
Adesso chiedo se la scomparsa del ciclo non dipende da lieviti o batteri, da cosa può dipendere? non può essere un caso che ad entrambi le partener è scomparso il ciclo come se fosse una menopausa precoce, qualche ginecologa ha detto che è proprio l'ureaplasma che ha interagito sul ciclo, cosa fare per loro?
leggendo qui apprendo che l'ureaplasma e la candida albicans non sono facili da debellare quale cura?
sto quasi di nuovo in depressione, manco se fossi stato con una appestata, e gli specialisti però che superficiali scusi dottore ma sono disperato.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, se dovesse scomparire il ciclo a tutte le donne risultate positive all'ureaplasma urealyticum staremmo freschi e poi non ho capito se è stato isolato anche a loro tale batterio e se sono state ricercate altre cause.A completamento della sua storia non trovo se sono stati eseguiti la VDRL ed il TPHA almeno inizialmente per escludere una sifilide il cui agente eziologico è il treponema pallidum visto che ha eseguito svariati esami per MTS.
Di nuovo saluti
[#4] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dottor Benini io non so come ringraziarla per l'aiuto psicologico che mi sta dando, cosa gradida, di bisogno sei anni fa, per capire cosa avessi contratto,so benissimo che lei non può risolvere personalmente il mio problema, ma, mi consiglia eventualmente il da farsi, e non è poco.
Riguardo al suo consiglio cui sopra di rimandarmi dal venereologo le rispondo, cosa racconto allo specialista visto che tutti i dottori che ho interpellato mi hanno preso per matto per aver confidato loro i miei innumerevoli sintomie considerando che non ho patologie visibili, come le ho spiegato sopra io ancora oggi ho dolori alle ossa delle articolazioni, sotto i glutei,formicolio ai testicoli, lingua bianca che dal tampone faringeo è risultato carica batterica soppraffita, e spesso sento bisogno di urinare in continuazione.
Per il rossore sul glande ed eventuali infiammazioni al prepuzio e brufoli al mento e viso applico bedadine liquido, ormai da 6 anni e iodosan colluttorio per le afte in bocca, la bedadine crema l'ho usata per le unghia dei piedi e delle mani onicomicosi, ho constatato che è un toccasana infatti l'onicomicosi l'ho debellata così, nessuno me lo aveva consigliato ho adottato questo sistema autonomamente.
Riguardo ad esami per la sifilide che lei mi consiglia di fare, che non ho fatto mai e che nessun medico mi ha mai prescritto, adesso farò, e Le chiedo:
se fosse sifilide avrei dovuto avere i primi sintomi quale (scolo)così comunemente chiamato? oppure se una persona viene a contatto con la sifilide attraverso la persona infetta non serve il percorso da scolo a sifilide? quali i sintomi?
Rispondo alla domanda: se alle mie partner è stato isolato il batterio dell'ureaplasma e lievito da candida? la risposta è si! le loro ginecologhe le hanno prescritto bassado come antibiotico e ovuli introvaginale per la candida, dicendole che l'ureaplasma e la candida sono molto difficili da debellare definitivamente, che se lo porteranno appresso per tutta la vita, avvilente.
Riguardo il ciclo delle due donne, le loro ginecologhe non si sono espresse o consigliato alcun che, fatto sta che le mestruazioni sono del tutto scomparse,ed entrambi hanno dolori alle ossa e dimagrimento inspiegabile e come mai le ginecologhe non hanno prescritto niente per capire questa scomparsa da cosa derivi? cosa le si consiglia?
Crede che io debba rifare tutte le analisi daccapo? quali? oltre che accertarsi dei batteri e lieviti già isolati?
I dolori alle ossa non mi fanno vivere bene.
Ringrazio per tutta la sua pazienza

[#5] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, come detto in precedenza sia l'ureaplasma che la candida sono saprofiti si va a correggere solo il loro svilupparsi più del dovuto e se porta sintomatologia clinica, ma lì sono e lì resteranno, come in tutti noi, per tutta la vita.Credo che la VDRL ed il TPHA vadano fatti a completezza di tutto quello che già ha eseguito. Per tutto il resto non posso che rimandarvi a sedi reali ove poter effettuare visite, accertamenti,consulenze magari multidisciplinari che possano rendere più chiaro il complesso quadro descritto.
Di nuovo cari saluti
[#6] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
gentile Dottore Benini mi scusi se insisto nel ripetere le mie perplessità, e chiedo:
1) quali strutture eseguono consulenze multidisciplinari o crede sia opportuno contattare un privato?
gli specialisti delle strutture pubbliche non hanno abbastanza pazienza a volta danno limpressione di avere anche poca professionalità e tendono a scaricare il paziente che non mostri segni evidenti, esperienza personale

2)desidero mi rispondesse a:
cosa sipuò fare, da chi andare,per la scomparsa del ciclo mestruale delle mie partner, il ciclo si può riattivare conoscendo la causa? oppure ormai non si può fare più nulla?

3)La scomparsa precoce del ciclo può interessare l'osteopenia e susseguente osteoporosi? come comportarsi?

4) Se la candida albicans e l'ureaplasma non vengono curati per lungo tempo possono portare a gravi patologie?

forse troppe domande?
Un Caro Saluto

[#7] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
1)Ogni struttura pubblica che si rispetti dovrebbe avere a cuore la salute del paziente e cercare perlomeno di capire, se necessario anche con day hospital, se dietro talune sintomatologie ci sia una causa.
Spero proprio che ne trovi almeno una!
2)Per quanto riguarda la scomparsa del ciclo qualsiasi ginecologo dovrebbe dare tali risposte alle sue partner.Anche qui cosa vuole che le dica speriamo che ne trovino uno!
3)Certamente e anche il curante è in grado di instaurare terapia sostitutiva perchè l'osteoporosi non si manifesti.Speriamo che abbiano un buon curante!
4)Non possono portare a gravi patologie,bisogna comunque curarsi anche in base alla sintomatologia presente e cercare soprattutto se a monte ci sono delle cause che automantengono ciò.
Di nuovo cari saluti ed in bocca al lupo!
[#8] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Dottor Benini buon giorno
La ringrazio della risposta celere
farò tesoro dei suoi consigli, sto cercando di ripetere tutti gli esami per le MST, mi potrebbe elencare oltre il VDRL e il TPHA, quali ricerche specifiche potrei anche fare in base a quelle che sono le mie patologie sopra descritte?
ancora grazie
[#9] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, a completare, la sierologia per HIV ,HBsAg,HCV.Qundi tamponi solo se presente sintomatologia locale per batteri e miceti.
Naturalmente il tutto dopo visita dermatologica-venereologica.
Saluti
[#10] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Grazie Dottor Benini appena avrò completato il tutto spero di poterla ricontattare, intanto le faccio i miei migliori Auguri di BUONA PASQUA
Grazie di cuore
[#11] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.