Utente 256XXX
Salve. Da diversi mesi (almeno 4) avverto una sensazione di affanno continuo, in particolare dopo mangiato, ma anche durante tutto il giorno, con difficoltà a respirare, tachicardia e stanchezza generalizzata. A maggio sono stato ricoverato per una tachicardia che non si arrestava, con battito costante per circa 24 h a 130 bpm, calmato con cortisone. Dopo esami su esami al cuore (ECG, ECG sotto sforzo, Holter, Ecodoppler) in cui risultava solamente esserci un blocco della branca destra, al sangue e gastroscopia (tutto ok) mi hanno dimesso con intossicazione da farmaco (il giorno prima mi ero preso reactine per una presunta reazione allergica). Ora, a distanza di 4 mesi, avverto tachicardia, affanno e stanchezza e credo che a 21 anni non sia molto normale. Recentemente ho costantemente raffreddore (a volte più forte a volte meno) e ho trovato tracce di sangue nel muco dal naso e nello sperma. Ho fatto l'esame delle urine pochi giorni fa in cui è tutto ok, ma risulta esserci una "discreta quantità di muco".

Con questi dati (non so se sufficienti) pensate che i disturbi possano essere correlati tra loro? Di cosa si può trattare? Infezione/infiammazione generalizzata o altro?

Vi ringrazo per la pazienza con cui avete letto il messaggio e per una eventuale risposta.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
con il ricovero dovrebbero essere state escluse la maggior parte delle cause organiche di stanchezza cronica (è stata vista anche la tiroide?),
sono possibili anche cause organiche della stessa.

Ne parli con il curante.

Saluti