Utente 263XXX
Saluto tutti i Dottori e ringrazio anticipatamente delle risposte che vorrete darmi..
Mi chiamo Maria Rita e sto vivendo un calvario anzichè una vita normale!!! (ringrazio cmq Dio perchè c'è chi sta peggio)
IL mio problema è cominciato nel 2008 : io ho partorito (una bellissima bambina e sono felice di essere mamma)
premetto che ho accumulato per anni una tensione fisica per via di un problema emotivo, mi è sempre mancato mio padre! poi durante il travaglio avevo
il mio compagno che mi faceva scoppiare ero arrivata ad una sopportazione pari a zero! era geloso e mi stressava da morire,
proprio durante (ma anche prima) il travaglio che è un momento molto particolare per una donna ... io ho fatto un parto naturale
ma facevo difficoltà fare le spinte inspiravo e poi per mandare fuori l'aria mi venivano le pernacchie non riuscivo bene... !!
cmq dopo meno di 1 ora mia figlia è nata all'1. 26 di notte dopo una notte ed un giorno di travaglio, con l'aiuto dei gomiti
del dottore che hanno premuto sulla mia pancia... mi sentivo in uno stato di inconscenza emotiva ma fisicamente, apparentemente
vigile! mi hanno cucito e dopo 10 min. c.a. mi hanno portato in camera. ECCO DA QUESTO MOMENTO HO INIZIATO A STARE MALEE
A PARTE IL FREDDO CHE è NORMALE CREDO NON RIUSCIVO A RESPIRARE non ricordo dopo quanto ma vedevo bianco e avevo una forte dispnea
sia inspiratoria ma soprattutto espiratoria era come se quando espiravo il respiro cadesse giù di botto e non fosse fluido..
non so se riesco a spiegarmi bene! ho suonato 2 volte la campanella di aiuto e quello che hanno fatto le infermiere anche scocciate
è stato di senbtirmi i battiti e diceva tutto bene! ma io stavo malissimo NON RIUSCIVO A RESPIRARE tanto che non ho avuto la forza
di chiamare nessuno dei miei parenti perchè sentivo che me ne stavo andando.. avevo la certezza per il mio stato fisico che da quell'ospedale non sarei più uscita! non lo auguro a nessuno mai mai! è stato terribile.
IL fatto di vedere tutto bianco e di non riuscire ad aprire gli occhi è passato dormendo, invece la difficoltà respiratoria no!!!!!!
mi hanno fatto solo un aelettrocardiogramma ed era negativo. Sono uscita dall'ospedale regolarmente dopo 3 giorni, ed ero magra
come sono sempre stata 60 kg per 170 di altezza. PER MESI ho sentito una chiusura dietro le spalle al centro dove sono i polmoni e
annessa difficoltà respiratoria! PERCHE'? COSA MI è SUCCESSO! da quel momento ho iniziato a fare visite per risaliore alla causa
di questo qualcosa che mi faceva stare così male tanto che da quel momento non ho più vissuto la mia vita ma ho sopportato giorno dopo giorno il dolore di non riuscire a respirare! Sono passati 4 anni e 1/2! se facevo sforzo fisico, cose anche piccole era peggio.. La forte chiusura dietro
alla schiena mi si è pian piano con i mesi alleviata (non passata, tutt'ora quando respiro devo allargare la schiena l spalle per cercare di respirare più aria); ma la difficoltà respirat
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
leggo che non ha terminato il consulto,
ma da quanto descrive, posso immaginare che 4,5 anni di questo diturbo respiratorio,
con idverse visite ed esami che, presumo, non avranna rilevato problemi cardiorespiratori e/o di anemia o altro,
debbano lascire spazio, verosimilmente, al forte carico d'ansia, da lei non ancora smaltito.

Penso sia utilissimo discuterne con il suo curante.

Saluti