Utente 233XXX
Gentili medici,
ho 21 e questa notte mi è successa una cosa scioccante. Non so se si tratti della cosidetta paralisi del sonno o altro. Fatto che sta se sono molto impaurito e spaventato. Sono andato a letto verso le una e improvvisamente, non so se già nel sonno o ancora nel dormiveglia, comincio a sognare che faccio una visita al cuore. Poi mi ritrovo in un posto all'aperto di giorno con un bicchiere di vino in mano e ballo: improvvisamente si offusca la vista e mi accascio al suolo, il petto mi stringe ma sento tutti gli arti paralizzati e non riesco a muovere niente. Provo a urlare il nome di mia sorella che dorme nel nello a castello sopra di me (anche se nel sogno non ero cosciente di ciò) ma riesco solo a sussurarlo. Improvvisamente mi sveglio col cuore a mille e le braccio dolorante e impesantite. Insomma dei secondi scioccati. Nel sogno era come se mi fosse venuto l'infarto. Ora io vi chiedo, anche se può sembrare stupida la domanda ma sono molto ansiono, se si posso essere trattato di una specie di infarto o ictus nel sonno o se era semplicemnte una parlaisi del sonno. E che dovrei fare?
Grazie a tutti e buon ferragosto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ha avuto solo un incubo.
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore. Quindi posso stare tranquillo? Si è trattata di una paralisi nel sonno? Che comqunque non sarebbe grave?
Grazie arrivederci
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Come mai al giorno d'oggi un semplice incubo deve essere una "paralisi nel sonno", un banale sfogo cutraneo "un melanoma", un mal di gola "un tumore inoperabile della glottide ?
Lei ha vuto un brutto ma banale incubo
arrivederci
cecchini