Utente 264XXX
Salve dottore,
premesso che non ho problemi di stipsi e che pratico attività sportiva che comunque genera acido lattico, volevo sapere se, a suo avviso, era vera l'informazione reperita in rete secondo la quale l'assunzione al mattino ed a digiuno del succo di un limone diluito in acqua calda potrebbe avere effetti positivi sull'intero organismo sia in termini depurativi che in termini di regolazione della acidità anche derivante da acido lattico.
Personalmente, lo sto assumendo da una decina di giorni e non ho notato particolari effetti.
Vorrei essere sicuro che non ci sono controindicazioni.
La ringrazio e la saluto cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

non ci sono controindicazioni, ma si tratta di una leggenda metropolitana;
infatti, il succo di limone fa sempre bene, in qualsiasi modo venga assunto, se con acqua calda o senza; si tratta di vitamina C.

Dire, poi, che il limone annacquato caldo depura non è esatto.
La depurazione dell'organismo viene già svolta efficacemente da fegato e reni, anche se non si assume succo di limone annacquato caldo; in estate basta aumentare la quantità di acqua che si beve, per compensare quella persa col sudore o con la perspiratio insensibilis.
D'estate, poi, avendo maggiore perdita di sali con il sudore, occorre aggiungere un pò di sale in più nelle pietanze o mangiare molta frutta fresca.

Sul web sono propagandati molti metodi di "depurazione" o di "disintossicazione"; sono tutte fandonie.
I soli metodi terapeutici di disintossicazione riguardano la dialisi nei pazienti affetti da insufficienza renale cronica e la cosiddetta "terapia chelante" nei lavoratori affetti da intossicazioni professionali di metalli pesanti (alluminio, piombo, mercurio).

Altra cosa è la terapia chelante propagandata, invece, in alcuni siti, come panacea anche per molte altre malattie (vasculopatie diabetiche, stress ossidativo, invecchiamento, eccetera); in questi casi l'applicazione della terapia chelante non ha alcuna evidenza scientifica.
Come pure le cosiddette "diete disintossicanti" fanno parte di nuove mode, alcune raggruppate nel termine di "medicina biologica".
Cito anche la cosiddetta "autoemoterapia" e la "idrocolonterapia", altre bufale terapeutiche che oggi vanno di moda in persone scettiche riguardo alla medicina tradizionale e religiosamente fiduciose verso le medicine alternative.

Per restare coi piedi per terra, basta una moderata attività fisica quotidiana, una dieta equilibrata rispettando la proporzione zuccheri-grassi-proteine, molta frutta e verdura, limitare le carni rosse, un buon bicchiere di vino (preferibilmente rosso) ai pasti), e, acqua, tanta acqua se suda tanto; alla depurazione ci pensa il nostro organismo da solo (e gratuitamente), soprattutto coi reni e col fegato, come natura ci ha fatti.

Bufale mediche sul web, alcune da omicidio colposo
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=19

Cordiali saluti.