Utente 262XXX
Gentili Dottori,
Vi scrivo perchè mio padre, il 19 Luglio, si è finalmente operato all'ernia che era ormai ingestibile.
Dopo avere passato due settimane in totale malattia, mio padre oggi ha paura di sforzarsi, nemmeno il minimo.
Volevo sapere se a distanza di un mese dall'intervento è possibile riprendere a fare la propria vita normalmente, quindi tornare a lavorare senza avere il timore che qualcosa accada in quel posto e se è possibile che senta ancora del dolore (qualche volta e lieve, così dice lui..)

Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Certamente può tornare senza rischi alla vita normale perché ormai i tessuti sono consolidati. Il dolore diminuirà col tempo ma se dovesse essere importante qualche analgesico antinfiammatorio potrà giovare
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Dopo averglielo riferito, mio padre ha precisato che lui non sente nulla nè in movimento nè durante la giornata, ma sente un lieve dolore al tatto. E' normale?
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Certamente.
[#4] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Lei è molto gentile.
Vorrei sapere quanto dura questo dolore al tatto e poi prometto di lasciarla in pace.
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Il dolore potrebbe dipendere da diverse cause pertanto non è possibile definire con precisione quanto durerà. Se il problema è di tipo infiammatorio in qualche settimana dovrebbe attenuarsi sino a scomparire.