Utente 317XXX
Gentile personale di medicitalia,
innanzitutto vi ringrazio per la disponibilità.
Purtroppo molto recentemente, in un periodo di fragilità psicologica, ho avuto rapporti non protetti con un partner dell'altro sesso, che ha avuto a sua volta dei trascorsi di rapporti a rischio. L'episodio risale a 9 giorni fa. Domani mi recherò dal medico di base, perché proprio stamani ho notato una specie di piccolo puntino rosso sul glande, vicino al meato, del diametro di circa un millimetro, forse un millimetro e mezzo, e ho paura che sia una forma atipica di sifiloma primario (magari in fase iniziale, o nella variante nana di cui ho letto sulla rete). Purtroppo sto per intraprendere un viaggio fuori sede, in cui avrò difficoltà a farmi visitare, e ho paura che le indicazioni del medico di base domani siano troppo facilmente rassicuranti.
Volevo sapere dopo quanto tempo si può avere una diagnosi sierologica che confermi o escluda la sifilide, e quali sono gli esami per avere uno screening ragionevole sulle mst (inclusa ovviamente la sifilide),e fra quanto tempo è meglio farlo per essere sicuri.
Sicuramente non avrò più rapporti a rischio.
Colgo l'occasione per porgere i miei più distinti saluti e augurare buona ultima parte dell'estate,

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sifiloma atipico?

Spenga internet e si tranquillizzi: programmi a sua tutela una visita venereologica in tempi ragionevoli.
Cari saluti

Legga gli approfondimenti sulla sifilide su www.medicitalia.it oppure sull'articolo del sottoscritto su www.venereologo.it