Utente 264XXX
Gentili Dottori, volevo esporvi qui il mio problema che da come titolo riguarda l'eiaculazione precoce. Sono un ragazzo di 22 anni il quale è alle prime esperienze sessuali ma che all'età di 18 anni provò con la propria partner i primi preliminari ma non si accorse di particolari problemi riuscivo a controllare l'eiaculazione bloccando la partner sul punto di arrivare. Provai per la prima volta il rapporto ma al momento cruciale persi l'erezione. Da li più nessuna relazione con ragazze se non ora innamoratissimo di una lei che non mi fa pesare il problema, ma le cose si sono aggravate, mi succede spesso che con baci appassionati e qualche carezza sui pantaloni nella zona del pene sento lo stimolo fortissimo di eiaculare con forti contrazioni e non riuscendolo mai a controllare alla fine vengo senza nessuna stimolazione diretta. Sono sempre molto eccitato con lei anche solo con dei piccoli baci ma la situazione è ormai imbarazzante. A casa mia provammo con più calma ma l'effetto fu ancora più grave, con un rapporto orale sono venuto al minimo contatto con la sua bocca senza neanche un'erezione completa. Mi sono recato dall'andrologo e cmq mi ha detto che è ieculazione precoce ante portam data dall'ansia e che si può cosi definire anche senza mai aver avuto un rapporto sessuale. Mi ha cosi prescritto 8 gocce di Valium 1 ora e mezza prima della pillola da 30 mg di Dapoxetina.. e mi ha detto di provare e darci dentro.. Fiducioso del suo aiuto assumo le gocce un ora e mezza prima della pillola di dapoxetina e successivamente dopo un altra ora e mezza cominciamo il petting ma anche qui praticamente senza erezione raggiungo subito l'eiaculazione con l'inizio del rapporto orale.. In generale non ho mai problemi di erezione anzi sono sempre eccitatissimo con la mia lei forse anche troppo e la cosa mi imbarazza, l'andrologo mi ha detto che è normale è una mia forma di rabbia che si scatena con una continua erezione.. Ora dato che come lui mi ha detto la dapoxetina è l'unica cura farmacologica esistente e funzionante posso dire di essere senza speranze?? o l'eiaculazione precoce ante portam può anche lui essere definitivamente sconfitta?? può essere un caso che la pillola non abbia funzionato perchè ero sempre un po agitato o invece è segno che con me non funziona? partiamo dal fatto che il medico di famiglia mi ha visitato dicendo non c'è nessuna malattia infezione o deformazione.. e che probabilmente è solo ansia.. eppure io quando poi sono con lei non mi sento molto agitato.. Confido in una vostra risposta e in un vostro aiuto per me importante in tempi brevi e vi ringrazio in anticipo..

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
considerata la sua giovane età e l'assenza di esperienza sessuale sono molto più ottimista del collega che la ha visitata e aspetterei di fare diagnosi di eiaculatio ante portam.Le consiglio di provare con un secondo rapporto a poca distanza di tempo e se il problema nel tempo persistesse proverei con una consulenza da un esperto psicologo sessuale.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Intanto la ringrazio per la tempestiva risposta ma purtroppo ho già provato sia con la masturbazione prima del rapporto che sia dopo la prima eiaculazione prematura ma purtroppo il problema è sempre lo stesso.. Sento subito lo stimolo di eiaculare.. nel caso non fosse comunque un caso di eiaculazione precoce è possibile che la dapoxetina su di me non abbia effetto pur aspettando i tempi indicati? e se si trattasse di ansia uno psicologo sessuale potrebbe guarirmi?
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Intanto la masturbazione non è la stessa cosa che fare l'amore e cmq se dopo avere provato anche più di una volta nell'atto sessuale ripetuto nel tempo il problema ci fosse ancora penso che Le sarebbe di sicuro aiuto uno psicologo sessuale proprio per la sua giovane età.
[#4] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
si ma vorrei sapere quali sono le possibilità di guarigione.. e se ci sono delle percentuali che lo attestano, perchè ovunque leggo solo dei gran consigli di aiuto ma mai nessuno che riporta di essere guarito.. è questo che mi spaventa! la ringrazio dottore
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
Mi trovo in sintonia con quanto suggerito dal Collega dr. Mallus.
L' eiaculazione prcoce, e' una disfunzione sessuale, caratterizzata dall' assenza di controllo eiaculatorio e dall' incapacita' di procastinare nel tempo il " punto di non ritorno" eiaculatorio.
Le cause sono spesso pliedriche e l' approccio terapeutico, va calibrato in fumzione della sua storia di vita, emozionale, sessuale e della sua coppia.
Le allego qualche articolo, per approfondimenti, se desidera nel mio blog e sito trovera' moto materiale sull' e.p.
V.Randone
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1697/Eiaculazione-precoce-e-mancanza-d-erezione-e-viceversa

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce-e-pensieri-ossessivi-e-catastrofici

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1190/Eaiculazione-precoce-cause-da-cattivo-apprendimento-sessuale
[#6] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottoressa ringrazio anche lei per la risposta ma quello che mi interessa sapere è se è possibile che con uno stato d'ansia elevato anche la dapoxetina non posso essere d'aiuto e quale è la percentuale di soggetti che superano questa disfunzione dopo un consulto psico sessuologico!
[#7] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
L' ansia va curata , perche' tende solitamente a degenerare, se non trattata ed ovviamente danneggia la salute sessuale.
Ogni storia di vita e sessuale e' una storia a se' , unica ed irripetibile, le statistiche non si possono fare.
Consideri che un " solo" consulto, non serve nemmeno ad inquadrare l' e.p., dalmpunto di vista diagnostico!
[#8] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Sisi grazie dottoressa questo l'ho capito quandi secondi voi sarebbe molto piu utile un percorso con uno psicosessoterapeuta? E secondo voi con diverse sedute potrei sconfiggere il mio problema? in cosa consistono queste sedute? scusate le troppe domande ma la mia vita si sta distruggendo dietro questo problema e non vorrei perdere la mia lei quindi vorrei far di tutto per guarire.. dato che non leggo mai gente che l'ha sconfitta, voi che invece ne avrete vista considerate l'ep come una disfunzione difficilmente superabile?
[#9] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Ottimi risultati si hanno con l'aiuto di un serio psicologo sessuologo.
[#10] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Non le posso dire quanto durera' un possibile percorso, ne come si svolgono gli incontri, ci perderemmo nei meandri di una spiegazione che non credo le possa esse d' aiuto.
Cerchi un professionista ed in sede di primo colloquio , ponga tutte le domande che crede.
[#11] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
sisi certamente.. Quindi diciamo che mi sembra di aver capito che l'unico modo per sconfiggere l'eiaculazione precoce che colpisce a livello psicologico di ansie etc è solamente curabile attraverso l'aiuto di uno psicologo sessuologo giusto? La dapoxetina sarebbe qualcosa di troppo affrettato...
[#12] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non è qualcosa di affrettato nè tantomerno di sbagliato
La Medicina non è sempre matematica , io non la uso, perchè con l'esperienza di anni non ho avuto risultati concreti.
Cordialmente
[#13] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Si ma io vorrei una risoluzione.. Questo della dapoxetina mi è stato detto che è solo un palliativo, o sbaglio?
[#14] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
invece lei con la psicologia sessuale ha avuto molti risultati positivi?
[#15] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Dipende dalla serietà professionale dello psicologo, è evidente che bisogna recarsi da un esperto della materia e non in uno improvvisato.
[#16] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Bhe certo a Genova ha dei nomi da consigliarmi?
[#17] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Purtroppo no ma si consigli con qualche urologo locale.
[#18] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Ok gentili dottori ritorno a scrivere qui la mia situazione.. Dopo aver provato priligy 3 volte, con l'ultima di queste ho notato un inizio di effetto.. ossia essendo affetto da eiaculazione ante portam non ho più avuto l'eiaculazione al primo contatto ma dopo alcuni minuti.. purtroppo però non sono riuscito ad avere l'introduzione del pene in vagina per una scarsa erezione.. descrivendo questa mia esperienza all'andrologo sono stato consigliato per uno PSICO-SESSUOLOGO sempre nella mia zona di genova a dir suo molto bravo.. Mi ha detto che il suo compito era finito e che priligy evidentemente non ha un grande effetto su di me per un eccessiva ansia che ho dentro di me.. Nella cura dell E.p ante portam come la mia il ruolo di uno psico-sessuologo è importante? lavorando sul mio stato d'ansia potrò risolvere definitivamente il mio problema o sono destinato ad essere precoce per tutta la vita?
[#19] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Penso proprio di si, come le dicevo giorno fa
[#20] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Ok la ringrazio a breve prenderò accordi con questo specialista.. lei sa più o meno intorno ai quali prezzi si aggira una visita specialistica con uno psicosessuologo?
[#21] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Ogni specialista, in funzione del proprio livello di competenza e professionalita' , ha prezzi soggettivi , ma esiste un tariffario che comprende un minimo ed un massimo, chieda direttamente a chi avra' ilmpiacere di occuparsi di lei
[#22] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Ok grazie visita prenotata per il 31 di questo mese.. Ma nel mio caso un lavoro con uno psicoterapeuta quanto potrebbe durare?
[#23] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Deve chiedere sempre e soltanto a chi la seguirà, non si possono fare pronostici e per di più senza conoscere lei, la sua storia di vita e sessuale.
Ogni paziente è una storia a sè e prevede tempi e strategie terapeuutiche uniche ed individuali.
[#24] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Okok allora il 31 farò tutte le domande del caso.. Una cosa però volevo chiedere a lei dottoressa.. lei che leggo che è sia Psicologa che Sessuologa ed avrà visto sicuramente molti casi di E.P secondo lei anche un caso di E.P ante portam grave come il mio è possibile eliminarlo con l'aiuto di un esperto psico-sessuologo? ha avuto caso come il mio andati a buon fine dopo il suo lavoro? Mi scusi le continue domande ma il mio problema lo vedo ci grave che risolverlo mi sembra qualcosa di impossibile..
[#25] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Continua a fare sempre le stesse domande ed io continuo a risponderle,che ogni essere umano è una storia a sè, che va ben oltre il "sintomo" offerto e visibile.
[#26] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Gentili dottori aggiorno la mia situazione.. Ieri da vostro suggerimento ho avuto la mia prima seduta con lo psicosessuologo.. Una persona a mio parere molto preparata. Mi ha rassicurato molto sulla possibilità di risolvere il problema che a mio parere era impossibile da risolvere e dopo un colloquio di 1 oretta ha capito che il tutto deriva da una mia ansia o quasi fobia sociale. Il suo lavore mi ha detto si dividerà in varie sedute per la durata di circa 6/8 mesi dopo i quali noterò di sicuro un netto miglioramento. Mi ha proibito di continuare con il "priligy" che a canto suo è una gran cavolata. Anche perchè è semplicemente un palliativo e non mira alla risolvibilità del problema. Le sedute saranno per i primi mesi 1 alla settimana per poi diminuire a 1 ogni 15 giorni quando mi darà lui degli esercizi mansionali da fare con la mia ragazza.. nel primo periodo invece mi darà da assumere delle compresse tutti i giorni ma non ho capito di cosa si trattano.. o almeno non me l'ha detto.. e seguirò una terapia Cognitivo comportamentale.. il professore è (testo rimosso dallo staff) se qualcuno lo conosce..
[#27] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Bene è proprio quello chemi auspicavo per Lei.Segua i consigli dell'esperto in materia.
Non conosco il prof Rossetto ma le indicazioni da Lei riportate sono da me condivise.
Ci tenga aggiornati, se vuole.
Cordialmente
[#28] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Gentili dottori seconda seduta e devo dire che solo a parlarne con lo psicoterapeuta mi sento un po sollevato ma il problema della precocità persiste, da quello che ho capito il colloquio alle prime sedute è principalmente per capire da dove deriva il mio blocco.. e siamo arrivati che la causa è riscontrabile per la mia ossessione per il mio pene che credo non adatto.. ad ogni modo mi ha detto che lui vorrebbe avere la situazionecompletamente chiara e quindi di fare tutti gli esami per riscontrare di non avere anche qualche causa organica che va a braccetto con la mia psicologica, dato che a canto suo è per l 80% psicologico ma vorrebbe togliere tutte le possibili concause.. diciamo che il mio medico di famiglia mi aveva visitato confermando di non avere frenulo breve.. quali sono gli esami da poter fare per poter esculudere in toto un fattore organico? attendo risposte e vi ringrazio in anticipo
[#29] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Lo psicologo vuole essere certo che non ci siano cause organiche.Ciò è facilemente riscontrabile con una visita urologica-.
Cordialmente
[#30] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Aggiorno la mia situazione.. Sto spettando i risultati dell esame che vi ho detto e sono d'accordo con il mio andrologo che appena li ho in mano vado da lui e mi visita.. probabilmente un ecografia.. Con lo psicoterapeuta siamo alla quarta sedeuta ma in questa settimana ho avuto un po di crisi perchè ci vuoletanto tempo e io non riesco a vedere risultati.. per ora stiamo parlando parlando parlando.. La terapia mi ha detto che sarà farmacologica e comportamentale, andando pari passo con la psicoterapia.. Da uello che ho capito dovrò assumere per 6 mesi tutti i giorni un medicinale (se non sbaglio Cipralex) ma non ne sono sicuro.. mi ha detto che ha gli stessi effetti della dapoxetina ma non è da prendere al bisogno.. Questo medicinale ha il compito di riabituare il mio sistema nervoso a ritardare il riflesso che fino ad edesso è istantaneo.. Poi quando verrà svezzato ci saranno esercizi mansionali che mi dirà lui da fare da solo e in coppia per aumentare ancora notevomente la tempistica del riflesso.. e di pari passo con la psicoterapia cercheremo di eliminare o almeno spostare in me tutte quelle forme d'ansia e di cattiva educazione sessuale che vista la mia inesperienza mi ritrovo ad avere..
[#31] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Spermiocoltura:

isolato: enterecoccus faecalis

ampicillina R <=2
Ampicillina/sulbactam S <=2
cefuroxime-acetil R >=64
cefuroxime sodio R>=64
chinupristina/dalfopristina R 8
Clindamicina R >=8
eritromicina R >=8
gentamicina high level sinergy R SYN-R
imipenem S <=1
levoflxacina S 1
linezolid S 2
moxifloxacina S <=0.25
nitrofurantoina S <=16
penicillina g R 8
streptomycina high level sinergy S SYN-S
teicoplanina S <=0.5
tetraciclina R >=16
tigecyclina s <=0.12
trimetorpim/sulfametossazolo R <=10
vancomicina S 1



Sono abbastanza preccupato
[#32] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
L'esame eseguito senza carica batterica cioè concentrazione dell'enterococco per ml, non è diagnostico. L'esame va eseguito con la conta delle colonie per ml.
Cordialmente