Utente 265XXX
Buona sera,

sono una signora di 58 anni , e da circa tre settimane soffro di ipertensione e aritmia. I valori hanno oscillato da min.90/120 al max 137/180. Il medico mi ha prescritto il ramipril da iniziare con un dosaggio minimo di 1.25 per una settimana una volta al dì e successivamente da raddoppiare. I primi giorni non ho avvertito miglioramenti significativi e ho aumentato la dose di ramipril a 2.5 mg. La notte successiva non ho mai dormito a causa dell'aumnento della pressione a 115/175, ho avuto aritmia e prurito. La mattina ho notato l'orticaria. Ho eliminato il sale dal cibo e ho bevuto infuso di biancospino e olivo. Ho interrotto l'assunzione di rampiril e la pressione si è abbassata e stasera ho 70/117. Questi sbalzi a che cosa sono dovuti? Premetto che ho avuto un periodo molto stressante al lavoro e sia la nonna che la mamma hanno sofferto di ipertensione arteriosa. Ringrazio anticipatamente della cortesia!
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' possibile, con qualsiasi farmaco, presentare fenomeni allergici (come lei dichiara aritmia e purirto).
Il dosaggio del ramipril da lei assuntio e' veramente microscopico. Il consiglio e' quello di riferire al suo medico i problemi da lei citati.
E? comunque fondamentale, per ogi persona ipertesa incrementare l attivita' fisica (camminare almeno un'ora la di'),. abolire il sale da condimento sulla tavola e quello contenuto nei cibi, stare lontano dal fumo (qualora uno fosse fumatore)
Arrivederci
cecchini