Utente 248XXX
Gentili Dottori,
vorrei cortesemente chiedere quanto tempo occorre far passare fra un intervento in anestesia generale e una RMN da effettuare con contrasto.
Mi spiego meglio. Scrivo per la mia compagna la quale dovrà effettuare il 15 settembre una RMN encefalo e midollo con contrasto. Dovrà inoltre effettuare, probabilmente nello stesso mese (non abbiamo una data certa ma avendo già effettuato il day hospital il 26 luglio supponiamo che non possa passare ancora molto tempo), un intervento di sleeve gastrectomy in quando obesa (BMI quasi 40). Durante il c.d. pre-ricovero non è riuscita a parlare con l'anestesista perché in ferie.
Completo il quadro dicendo che è un soggetto con numerose allergie (alimenti, farmaci, nichel) ed è asmatica.
Chiedo in modo da fare in tempo a spostare la RMN.
In attesa di una Vostra cordiale risposta porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, non esiste un tempo preciso che sia necessario attendere tra i due eventi descritti, o meglio non ci sono reali interferenze tra contrasto ed A. Generale.
Una limitante piuttosto potrebbe essere il perchè si esegue la RMN e la diagnosi che ne conseguirà. Pertanto è di vitale importanza che ne sia informato l'anestesista prima del ricovero per l'intervento.
Spero di essere stata esauriente, cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissima Dottoressa,
innanzitutto la ringrazio per la celere risposta.
La risonanza deve essere fatta in quanto c'è il timore di una SM. Tanti sono i sintomi che coincidono con la malattia, a cui tutti gli esami strumentali fatti fino a questo momento non hanno dato una risposta.
Credo che cercherò di convincere la mia compagna ad effettuare prima la RMN e poi eventualmente l'intervento.
Nel caso si dovesse giungere a questo tipo di diagnosi, ci sarebbero problemi per affrontare l'intervento?
Grazie ancora per l'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, la sua compagna deve assolutamente fare la RMN prima dell'eventuale intervento: la RMN è fuori di dubbio prioritaria, l'intervento può attendere credo. Infatti è fondamentale, per una corretta valutazione del rischio anestesiologico intra e postoperatorio, la conoscenza di tutte le patologie che affliggono un paziente al di la di quella per cui affronta l'intervento in oggetto. Tale valutazione emergerà in corso di visita anestesiologica dall'insieme dei dati clinici e strumentali.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Provvederemo prima ad effettuare la RMN.
La ringrazio infinitamente per il suo aiuto. Piero.