Utente 211XXX
Salve, sono una donna di 39 anni con un marito di 40, abbiamo già una bambina di 5 anni e mezzo e da tre anni stiamo cercando di avere un'altro figlio senza alcun risultato.
per i tentativi mirati utilizziamo gli stick persona, temperatura basale, osservazione muco e in passato mi sono anche servita di monitoraggi ecografici
ci siamo sottoposti a molti esami e dai miei (monitoraggi ecografici, esami sangue, tamponi uretrale e vaginale, pap test, tiroide, ormoni, prolattina, ecc, isteroscopia e isterosalpingografia) non è emerso niente di particolare.

l'ultimo esame da me fatto: isterosalpingografia in cui si sono evidenziate entrambi le tube e l'utero ha solo riportato un utero laterodeviato a sinistra con regolare spandimento di mdc.

Nell'ultimo anno ho sofferto 4 volte di cistite subito dopo l'ovulazione e i tentativi mirati, ho eseguito due volte l'esame delle urine e il batterio incriminato era una volta l'escherichia coly e una volta il proteus curati con antibiotici specifici.

per quanto riguarda mio marito:

le sue analisi del sangue hanno riportato i seguenti valori fuori dalla norma:
emoglobina 11, 9 gr/dl valori normali (13,5-18,00)
delta 4 androsteneidione 4,2 ng/ml valori normali (0,6-2,7)
prolattina 30 ng/ml valori normali (2,5-17)

l'esame del liquido seminale riporta i seguenti valori:
esame macroscopico:
aspetto proprio
volume 5,0 ml
ph 7,8
viscosita aumentata a 4 ore permane filamento di circa 2/3 cm

esame microscopico:
numero spermatozoi per ml 160.000.000 (in camera di makler)
totale per eiaculato 800.000.000
motilità a 2 ore rapida progressione 8% progressiva 10% lenta 12% in situ 3%
motilità a 4 ore rapida progressione 7% progressiva 7% lenta 10% in situ 3%
forme tipiche 55
forme atipiche 45
elementi della linea germinativa 2/3 (p.c.m. 25x)
leucociti 8/9 (p.c.m. 25x)
emazie 3/4 (p.c.m. 25x)
cellule di sfaldamento assenti
corpuscoli prostatici rari
spermioagglutinazione assenti
indice di fertilità >5
osservazione: l'esame è stato eseguito su un campione raccolto dopo un'astinenza di 15 gg

ecografia addominale inf. Escroto porta il seguente referto:
vescica distesa esente da lesioni parietali e litiasiche endovescicali apprezzabili ecograficamente.
Prostata nei limiti morfovolumentrici ed ecostrutturali. Nulla di rilevante a carico delle vv. seminali. Al controllo postminzionale abbondante il residuo vescicale. Lieve dilatazione del plesso pampiniforme. Non segni di idrocele.


Vorrei chiedere un parere in merito alla nostra situazione e se si evidenzia effettivamente una causa di questa inspiegabile infertilità secondaria e in tal caso quali altri esami o quali eventuali cure dovremmo intraprendere.
Ringrazio anticipatamente per la risposta e saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,va da se che la coppia sia da considerare matura ma ciò non necessariamente impedisce una fecondazione.Lo spermiogramma di Suo marito,eseguito presso un laboratorio non specialistico,evidenzia una alterazione della motilità degli spermatozoi causata da aun aumentata viscosità del liquido seminale in cui nuotano,che è prodotto dalla prostata e dalle vescicole seminali.Suo marito è mai stato visitato da un andrologo?Ho la sensazione che il quadro clinico sia gestito dal solo ginecologo e...tempo da perdere certo non ne avete.Ci aggiorni dopo la diagnosi andrologica o quando rimarrà incinta...Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dr. Izzo per la tempestiva risposta, mio marito andrà a breve da un andrologo, non lo ha fatto prima perchè il precedente esame del liquido seminale effettuato nel 2010 in un altro laboratorio era molto diverso, quasi perfetto, ora però ci è stato consigliato di ripeterlo in un altro centro e questi sono stati i risultati!
Le potrei chiedere gentilmente cosa comportano o cosa potrebbero indicare i valori degli esami del sangue al di fuori dei normali valori (prolattina, emoglobina e androstenedione)?
La ringrazio ancora
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...lo spermiogramma,senza una visita ed una diagnosi andrologica e di coppia,serve a poco.I figli si cercano e si fanno in due,così,solo la sinergia tra ginecologo ed andrologo può,quantomeno,essere certi di non perdere tempo,che,tralaltro,in una coppia matura,è un tesoro.Quanto al valore degli esami ormonali citati,non ne comprendo il razionale.Ci aggiorni,se ritiene,dopo la visita andrologica.Cortdialità.