Utente 265XXX
Buonasera,
Mio padre, di anni 67, ha subito un'emicolectomia sinistra del colon, in seguito alla scoperta di un carcinoma. In seguito all'esame istologico, abbiamo letto la sua cartella clinica contenente il risultato dell'esame.
Questo è il contenuto:

CAMPIONE IN ESAME:
1.Colon sinistro, Emicolectomia sinistra
2.Vescica urinaria, Cistectomia parziale
3.Margini di resezione chirurgica.

DESCRIZIONE MACROSCOPICA:
1.Resezione segmentariadi colon di cm.50. All'apertura a cm.9 da uno dei margini di resezione si osserva una lesione ulcero-infiltrante che si estende per cm.7. A cm.15 da questa lesione si osserva una mucosa atrofica con un ispessimento parietale che si estende per un tratto di cm.4. Dal grasso periviscerale si isolano 13 linfonodi.
2.Resezione segmendataria di vescica di 5,5X2.
3.Due anelli di resezione

DIAGNOSI:
1. Adenocarcinoma a medio grado di differenziazione (G2) del grosso intestino.
La neoplasia infiltra la parete delle viscere a tutto spessore fino al grasso periviscerale.
Presenza di emboli neoplastici endovasali.
Margini di resezioni indenni.
Sei dei tredici linfonodi esaminato sono sede di metastasi.
L'area macroscopicamente descritta di tipo atrofico mostra modificazioni di tipo ischemico
2. Vescica e anelli di resezione indenni da neoplasia

Vorrei qualche spiegazione sono molto preoccupata e non so a chi rivolgermi visto che il consulto con l'oncologo è previsto per ottobre.

Mille Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La malattia era discretamente avanzata ma la resezione appare essere stata radicale e quindi curativa.Le terapie che programmera' l'oncologo in genere richiedono la completa guarigione chirurgica prima di iniziare.Prego.