Utente 265XXX
Riporto il commento dell'esame Holter: Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione con scarsa variazione circardiana della FC. Numerosi battiti ectopicisopraventricolari isolatie realizzanti una coppia,frequenti battiti ectopiciventricolari a due morfologie prevalenti, isolati e realizzanti due coppie, con RR min 410msec. Non alterazioni del tratto ST-T. Non pause. In corrispondenza dei sintomi riportati in diario ("aritmia") presenza di extrasistolia isoalta sopraventricolare e ventricolare.
L'esame (annuale) deriva da controlli periodici a seguito pregresso IMA (1992). I medicinali che prendo sono: Lasix 1/2, Nebilox 1, Triatec 1e1/2. La prossima visita cardiologica è prevista a marzo del 2013 (con cicloergometro, Holter e ecocardio). La precedente visita 02/2012 non ha evidenziato nulla di evolutivo: Cardiopatia ischemica:pregresso infarto non Q postero laterale,ipertensione arteriosa e ipercolesterolemia, glomerulonefrite membranosa e sindrome nefrosica associata . Non ischemia inducibile a carico elevato in presenza di moderata risposta ipertensiva. Non angor Pregressa TEP.
Tali precedenti si sono verificati in modo analogo un paio di anni fa', allora mi fù prescritto per un certo tempo (un paio di mesi) di aumentare il Nebilox a 1 e 1/2. Tali alterazioni del ritmo mi affliggono da un paio di settimane e, specie di sera, mi pongo continuamente il dubbio se andare o meno al pronto soccorso. La casistica per ammalati come il sottoscritto cosa prevede? Esistono cure migliori?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le aritmie segnalate nell holter non sono preoccupanti anche se possono essere molto fastidiose. Sara' importante valutare con la ecografia il volume atriale e ventricolare sinistro, e la frazione di eiezione. dal punto di vista terapeutico la somministrazione di lasix ad un paziente che ha avuto problemi renali e' molto discutibile. Non posso ovviamente dirle altro dal momentio che non indica i valori ematochimici salienti. Colpisce inoltre che lei non asuma ne antiaggreganti pioastrinici ne anticoagulante orale dopo una tromboembolia polmonare ed un infarto.
arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 265XXX

Iscritto dal 2012
Aggiungo dati omessi : Dimensioni atrio sinistro: 45mm; FE=0.60. TEP: Coumadin:1 e 1/4, INR quasi costante a 2,5. Glomerulonefrite in fase di remissione da diversi anni (1/2 Deltacortene da 5 e 1/2 Luvion. Esami Creatinemia:0,80, Sodiemia 143, sodio urinario:84, Potassiemia:4,20, Calcemia:9,2, Fosfatemia:2,7, Colesterolo totale:195, Proteinuria:560, C.HDL:58, Trigliceridi:215, Clearance della creatinina:89, Creatinuria:1,03. Il resto nella norma tranne le piastrine a 139 (150-400)
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
mi paiono esami estremamente confortanti.
cordialmente
cecchini
[#4] dopo  
Utente 265XXX

Iscritto dal 2012
Conclusioni ecocardio: Ventricolo sinistro di normali dimensioni con lieve ipertrofia del SIV. Ipocinesia posteriore Acinesia laterale. Lieve dilatazione laterale sinistra. Sezioni destre nei limiti.Bulbo aortico nei limiti. iperecogeno;aorta tricuspide, lembi mobili, Aorta ascendente:38mm. Lembi mitralici inspessiti, mobili.Mitrale:onda A>E. lieve insuff. telesistolica. Ventricolo sx di normali dimensioni con funzione sistolica globale conservata(FE=0.60) ed alterato rilasciamento diastolico.Aortosclerosi.Lieve insuff. mitralica.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
confermo...