Utente 506XXX
Buongiorno gentili medici,
a seguito di una visita per frequenti episodi di "extrasistole" la cardiologa mi ha prescritto un'ecocardiogramma, da cui è risultato solo un lieve prolasso del LAM, e una prova da sforzo.
Ora , prima di eseguire quest'ultima prova programmata per la prossima settimana, sono molto preoccupata perchè ho letto che presenta dei rischi e io ho dimenticato di fare presente alla cardiologa che soffro da anni di emicrania con aura.
Temo che lo sforzo fisico (cui non sono assolutamente abituata, sono molto sedentaria)mi possa provocare gravi conseguenze.
Credo che mi potrebbe tranquillizzare avere un'idea dell'intensità e della durata dello sforzo cui si viene sottoposti. Come una salita in montagna?
Come salire le scale a piedi diciamo...8 piani? Mi scuso per le domande, ma sono molto ansiosa e l'idea di unire sforzo fisico e situazione di ansia mi preoccupa davvero molto. Grazie e scusate per le domande.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La prova da sforzo ha il compito di capire cosa succeda al suo cuore quando arriva ad una frequenza e ad una pressione considerate massimali per l'eta'. Un certo rischio ovviamente c'e' ma tenga conto che e' meglio aver problemi durante la prova, con un medico accanto, piuttosto di avere gli stessi problemi per strada od in casa, quando magari ci fa arrabbiare un vicino.
Ci vada tranquilla.
arrivederci
cecchini