Utente 612XXX
Salve,scrivo perchè vorrei avere delle informazioni sull'inserimento del peacemaker:mia mamma ha avuto una serie di svenimenti,portata in ospedale è stata sottoposta ad un intervento chirurgico attraverso il quale le è stato inserito un peacemaker.Vorrei avere delle informazioni sulle funzioni di questo apparecchio, sulle conseguenza che porta nella vita quotidiana e sul decorso ospedaliero ecc.ecc. qualsiasi informazione che mi possa fare capire qualcosa in più.
premetto che ha 54 anni e 4 anni fa è stata sottoposta a mastectomia per una neoplasia(ci sono collegamenti??).
Grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sebastiano Petracca
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Cara Lettrice,
non c'è collegamento fra la patologia oncologica e quella cardiaca.
Il peacemaker vigila, controlla e supporta l'attività elettrica del cuore. Non incide sulla qualità della vita, necessita solamente di controlli seriati nel tempo (parliamo di mesi). Il decorso post "operatorio" è di solito tranquillo e limitato in pochi giorni di ricovero se non sussistono patologie correlate (se è stato posizionato un PMK definitivo e non temporaneo).
Ne esistono di vari modelli se vuole maggiori informazioni dovrebbe indicarmi il tipo si peace posizionato.
Cordiali saluti.