Utente 653XXX
Gentili dottori,
8 mesi fa ho avuto un rapporto protetto vaginale ed un rapporto orale ricevuto non protetto con una ragazza di cui non sapevo praticamente nulla.
Dopo 3 settimane ho cominciato ad avere dolore diffuso ai testicoli per parecchie settimane e avvolte bruciore alla minzione e produzione di sebo sulla corona (non secrezioni), dolori muscolari di vario genere.
Ovviamente spaventato mi sono rivolto allo Spallanzani di Roma ed effettuato privatamente anche una visita dermatologica. Allo spallanzani ho effettuato ad 1, 3 e 6 mesi i seguenti esami:

HIV NEGATIVO
AB SIFILIDE RPR NEGATIVO
TREPONEMA PALLIDUM IG TOTALI (CLIA) NEGATIVO

ANTICORPI CLAMIDIA NEGATIVI
HCV Ab ed HBV Ag NEGATIVI

PCR URINE-SPERMA PER MST TUTTE NEGATIVE
URINOCOLTURA-SPERMIOCOLTURA NEGATIVO

mentre privatamente da tamponi uretrali e prepuziale sono risultato positivo ad e.coli ed enterococco feacalis che probabilmente mi ha causato una forma di prostatite accertata più o meno definitivamente da 2 urologi al tatto e all'ecografia. Pertanto inizialmente sono stato curato con 2 settimane di bassado e qualche fans per una possibile uretrite-epididimite.

a contorno a 5 mesi ho eseguito:
EMOCROMO TUTTO OK
PROTIDEMIA 8,3 VN (6-8)
WALEER ROSE NEGATIVO
REUMA TEST NEGATIVO
VES 9

ammesso che possa esserci un infiammazione a carico della prostata per la quale mi sto curando con integratori di sereno a rupens ed ho fatto 5 gg di levofloxacina che ho tollerato davvero poco tanto che adesso ho lo stomaco sotto sopra con forti dolori, portandomi ad un po' di mughetto orale, le domande che più mi premono sono le seguenti :

1) il test hiv di quarta generazione effettuato, a 6 mesi è assolutamente definitivo? leggo molti pareri contrastanti in più ultimamente mi sento stanco e questo mughetto orale e mal di stomaco-intestino mi fa preoccupare

2) HCV-HBV anch'essi a 6 mesi sono definitivi?

3) leggo che RPR è un test non treponemico che andrebbe confermato con uno treponemico (TPHA) che però non ho eseguito. Tuttavia la metodica TREPONEMA PALLIDUM IG TOTALI (CLIA) associato alla RPR, anch'essa negative a 6 mesi sono definitive e sicure e affidabili al 100% per poter escludere la malattia?...inoltre non ho avuto sifiloma...

Vi prego di rispondermi chiaramente alle 3 domande poiché c'è molta confusione sul web circa questi argomenti e vorrei un parere da esperto.

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Da ciò che leggo, lei dovrebbe stare assolutamente tranquillo per rischio HIV, sifilide e epatiti.
il perisitere del problema che descrive pur non apparentemente correlabile a queste condizioni, non può escludere altre infezioni o patologie deve essere chiarito in sede medica.
Carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 653XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille Dr.Laino,

ho già effettuato le altre indagini per le MST di tipo batterico seguito dal mio medico e sono stato da un dermatologo, per fortuna sono risultato positivo solo all' escherichia coli.

Tuttavia vorrei sapere, a titolo informativo e per la mia sicurezza:

1)quale fosse esattamente il periodo finestra per la sifilide.

2) se la metologia AB Totali (CLIA) NEGATIVO + RPR NEGATIVI sia sufficiente per escludere la malattia oppure se dovevo effettuare anche il TPHA... poiché in letteratura leggo che si deve effettuare un treponemico ed un non treponemico... ma non mi è chiaro se AB Totali (CLIA) sia un treponemico... in alcuni siti e testi leggo essere una metodica immunometrica da poco usata anche per la sifilide (CLIA O EIA) altamente affidabili ed utilizzate come screening... ma in molte altre continuano a dire che per diagnosticare la sifilide si debba ricercare VDRL/RPR + TPHA... mi può dire qual'è esattamente il protocollo corretto da seguire per la diagnosi. Devo capire se fare questo TPHA per stare tranquillo oppure non ha senso effettuarlo.

Grazie mille

saluti