Utente 187XXX
Egr. Dott.
dalle urine 24h è emersa microalbuminuria pari a 60 mg/24 h.
Creatinemia (metodica enzimatica su ILAB 700) pari a 0,79 mg/dL (valori normali 0,72 - 1,18). Gli altri esami : glicemia 118, colesterolo totale 130, hdl 57, trigliceridi 64, GOT 23, GPT 24, CK - NAC 91, GAMMA GT 39, LDH 236, EMOGLOBINA GLICATA 5,2 Mean Bllode Glucose 87,2. Gli esami predetti mi sono stati prescritti perché ho spesso la glicemia tra 110 e 118. Prendo i seguenti farmaci: PANTORC 40 mg - PLAVIX - CARDICOR 2,5 - CARDIOASPIRIN- TAREG 80 mg (in estate lo riduco a metà a causa del caldo )- SINVACOR da 10 mg. Circa due anni fa ho subito angioplastica alle coronarie con posizionamento di n. 2 stent per angina instabile. . Tra 15 giorni ho appuntamento col diabetologo e porterò esami effettuati; mi preoccupa la microalbuminuria che mi sembra eccessiva anché perché non mangio carne rossa, carne bianca la mangio solo due volte a settimana e pesce tre volte la settimana. E' necessaria una dieta o esistono farmaci per regolarizzare l'albumina nelle urine? E' un fattore di rischi alto per la cardiopatia ischemica?
Grazie - Distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
la presenza di microalbuminuria elevata rappresenta effettivamente un fattore di rischio a livello cardiovascolare.La presenza di una microalbuminuria è legata verosimilmente alla presenza di un non ottimale controllo dei valori glicemici associato versomilmente ad un non ottimale controllo attualamente od in passato dei livelli pressori.
In generale,alcuni farmaci antiipertensivi (ace inibitori/sartanici) hanno anche la capacità di ridurre e modulare gli effetti negativi che la microlabuminuria prima e la proteinuria overt (manifesta) possono mediare a livello renale.
Nella vostra terapia è presente il Tareg (sartanico) ed in questo caso già è in corso una terapia mirata al problema
Riterrei utile quindi:
1) visita diabetologica al fine di ottimizzare il controllo glicemico (il controllo glicemico sembre buono però glicemia 87-glicata 5.2%)
2) ottimizzare il controllo pressorio
3) per la dieta consiglierei sicuramente una dieta iposodica stretta (poco sale) associata ad una dieta ipoglicidica.La carne rossa può essere consumata nei limiti di una dieta bilanciata.Consiglio vivamente di ridurre sudetto consumo ed incrementare l'assunzione di pesce azzurro e carni bianche come fonte di proteine.
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dott.
La ringrazio vivamente per i Suoi preziosi consigli.