Utente 801XXX
Buongiorno,

da un paio di mesi, spesso mi trovo ad avere un'irritazione al glande molto fastidiosa: prurito, arrossamento, vescicole, grani di Fordyce ingrossati. Sono stato al pronto soccorso, mi hanno prescritto un antibiotico (unidrox) per 3 giorni e una crema (meclon). Mi hanno anche mandato dall'andrologo che senza fare una diagnosi ha detto "se torna, vada dal dermatologo".

Ora è tornato, ma il mio medico è in vacanza, e quando torna parto io per le vacanze. Volevo sapere se oltre a questi medicinali è utile portarne altri.

Altra cosa: oggi l'arrossamento è partito in modo rapito subito dopo un rapporto orale. C'è qualche collegamento tra le due cose o è solo un'impressione mia? in questo caso, la mia fidanzata deve fare qualche esame particolare?

Grazie mille!

PS: se necessario, ho fatto una foto, perché immagino che quando andrò dal dermatologo l'irritazione sarà già diminuita, tuttavia qua non vedo possibilità di allegare immagini... Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Giusta la comunicazione Dell'andrologo, il quale invia immediatamente allo specialista competente (il venereologo) questa situazione: nell'ipotesi di una balanopostite di natura da determinare, dovrebbe rivolgersi proprio allo specialista di competenza che dovra fare diagnosi (non si preoccupi anche se la situazione apparentemente migliora)
altro non si può dire senza la valutazione diretta del venereologo.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 801XXX

Iscritto dal 2008
ok, ma dermatologo o venereologo?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
il dermatologo venereologo è un singolo specialista; ovviamente ci sono alcuni dermatologi che si dedicano maggiormente alla seconda parte della specialità ovveor la venereologia.
Scelga la sede dermatologica venereologica tranquillamente.

saluti
[#4] dopo  
Utente 801XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille :)
[#5] dopo  
Utente 801XXX

Iscritto dal 2008
Sono stato dal dermatologo che mi ha confermato trattarsi di balanopostite. Mi ha spiegato che si tratta di un fungo che normalmente abbiamo sulla pelle, ma che in situazioni particolari... ha il sopravvento sulle nostre difese.

Terapia: detergente intimo a scopo preventivo (biogena dermo liquido) e, quando l'infezione ha preso il sopravvento, travocort crema.

Ho due domande:

1) venerdì sera ho avuto un rapporto, senza preservativo, con la mia fidanzata. Né io né lei avevamo nulla. Sabato mattina io avevo di nuovo il glande molto irritato e pieno dei soliti puntini rossi, lei ha iniziato ad avvertire senso di prurito. Ma come è posssibile, se nessuno dei due, prima, aveva nulla? E chi dei due ha la candida allora?

2) ho usato il detergente per lavarmi, e abbondante crema. Il prurito mi è passato nel giro di poche ore ma questa mattina (lunedì) ho notato che il glande sta spellando. Crema o detergente troppo aggressivi? oppure devo tornare dal dermatologo perché la mia situazione sta peggiorando?

Grazie!