Utente 608XXX
Egregi Dottori, questa mattina ho accompagnato mia mamma, una donna di 58 anni a fare un elettrocardiogramma, dal quale è emerso esattamente quanto segue: Ritmo sinusale. Fc 71/min. Asse qrs orizzontale. Lievi anomalie nel recupero.
Cosa significa? C'è da preoccuparsi? Cos'è l'asse qrs orizzontale? E cosa significa il fatto che ci siano anomalie nel recupero?
Vi ringrazio sin d'ora per la vostra disponibiltà. Cordiali saluti. gri

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Manucra
24% attività
0% attualità
8% socialità
BOBBIO (PC)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile utente prima di risponderle vorrei chiederle perchè sua madre ha eseguito un ECG di controllo?Ha presentato dolore in sede toracica?Ha presentato dispnea (affanno) a riposo o dopo sforzo di modesta entità? Chi le ha consigliato di eseguire un ECG?
...veniamo al referto: Ritmo sinusale= ritmo csardiaco regolare a partenza dal suo pace maker naturale il nodo del seno;Fc 71b/min.= Numero di pulsazioni in un minuto (normali);Asse qrs orizzontale=posizione del cuore orizzontale o iniziale aumento di volume delle pareti del cardiache (sua madre è affetta da ipertensione arteriosa, oppure è bassa di statura?)Lievi anomalie di recupero=alterazioni aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare.
Sperando di essere stato esaustivo aspetto Suoi chiarimenti e la saluto cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 608XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille Dr. Manucra per la sua risposta.
Vado per ordine: l'ECG è stato consigliato dal nostro medico curante ed è stato eseguito per puro controllo, dato che mia mamma ha 58 anni, ed è una donna molto energica (anche troppo, non si riposa mai!) e qualche volta ha avuto dolori toracici e tachicardia, causati prevalentemente da stress.
Non mi risulta avere problemi di ipertensione arteriosa e la sua statura si aggira intorno a 165 cm.
L'unica cosa che non mi è per nulla chiara, e mi scuso per non averlo ancora capito, è il significato di "Lievi anomalie di recupero=alterazioni aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare." Se fosse cosi gentile da potermelo rispiegare con terminologia piu semplice, le sarei davvero grata. E' un dato preoccupante, allarmante o è una cosa comune che non crea problemi?
Inoltre dopo aver letto il referto, il medico curante le ha prescritto un test da sforzo e un RX torace.
Grazie infinite per la disponibilità.
Cordiali Saluti e Buona Pasqua. gri

[#3] dopo  
Dr. Antonio Manucra
24% attività
0% attualità
8% socialità
BOBBIO (PC)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile utente dopo aver preso visione dei chiarimenti da Lei inviati spero di tranquillizzarla dicendole che il referto evidenzia un normale ECG per sesso età e conformazione.
Il suo medico curante le ha consigliato di eseguire un test da sforzo ed un Rx torace per approfondimento diagnostico a causa dei disturbi lamentati (soprattutto dolori toracici e tachicardia.
Mi consenta di consigliarle eventualmente un prelievo per valutare anche la funzione tiroidea (TSH,FT3 ed FT4).
Comunque, ribadisco, il referto da Lei riportato è compatibile con un repeto di normalità, in quanto alle "lievi anomalie di recupero" stia tranquilla, in assenza di altri fattori di rischio cardiovascolare si possono considerare parafisiologiche.
Si faccia risentire dopo aver fatto eseguire alla mamma il test da sforzo.
Un augurio di una buona Pasqua.
[#4] dopo  
Utente 608XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dr.Manucra, oggi mia mamma si sottoporrà a RX Torace e a maggio effettuerà il test da sforzo; non appena avrò ulteriori elementi da sottoporle provvederò ad informarla quanto prima.
Grazie ancora per la sua disponibiità.
Buona giornata, Cordialmente gri
[#5] dopo  
Utente 608XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dr. Manucra, abbiamo ritirato l'esito delle'RX torace di mia mamma e devo dire che non sono per nulla tranquilla, in quanto il referto riporta le seguenti esatte parole:
"Rinforzo della trama vascolo-interstiziale senza evidenti infiltrati in atto. Emidiaframmi curvilinei con seni costofrenici pervi. Cuore modicamente aumentato di volume soprattutto a carico delle sezioni di sn. Calcificazione del cappuccio aortico."

Il medico di base le ha detto di fare un ecocardio color doppler ed il test da sforzo, che farà rispettivamente il 20 e 22 maggio...

Io sono MOLTO in ansia, vorrei capire cosa significa quel referto? !E' molto preoccupante questa frase nel referto? : "Cuore modicamente aumentato di volume soprattutto a carico delle sezioni di sn. Calcificazione del cappuccio aortico." ???
Mi scuso, ma non riesco proprio a capire nemmeno cosa significa la prima parte del referto..

Attendo sue e la ringrazio come sempre per la Sua disponibilità. Cordiali saluti. gri

[#6] dopo  
Dr. Antonio Manucra
24% attività
0% attualità
8% socialità
BOBBIO (PC)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile signora il referto del'indagine radiografica da Lei riportato
non deve farla stare in ansia in quanto ci dice che : rinforzo della trama vascolare:ci sono segni di sovraccarico,Emidiaframmi curvilinei: sono nella norma; seni costofrenici pervi:assenza di versamento pleurico (quindi normale);Cuore modicamente aumentato di volume soprattutto a sinistra: evidenza di danno da ipertensione (anche se lei non mi indica questa patologia); Calcificazione del cappuccio aortico: calcificazione del primo tratto dell'aorta.
Il suo medico Le ha consigliato un ecocardiogramma ed un test da sforzo per valutare le caratteristiche delle pareti cardiache e la frazione di eiezione cardiaca che servono a valutare se c'è un danno a carico del miocardio (cuore) E PER VALUTARE LA RISERVA FUNZIONALE (TEST DA SFORZO).
Non appena in possesso dei referti la prego di inviarmeli li commenteremo assieme, nel frattempo stia tranquilla.
PS se sua madre è una fumatrice la inviti a smettere.
La saluto e attendo un suo contatto.
[#7] dopo  
Utente 608XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dr. Manucra,come sempre si dimostra molto cortese e disponibile ed io per questo la ringrazio davvero molto.
Lei mi dice che non dovrei stare in ansia, ma di quello che mi ha spiegato, mi pare che non ci sia nulla che vada bene.
Ciò che mi preoccupa maggiormente, oltre a tutto l'insieme del referto (che non ho ancora capito se NON va bene o è nella norma?!?)...ovviamente, è la seconda parte del referto, quella: "Calcificazione del cappuccio aortico" e NON mi tranquillizza molto il fatto che si tratti della calcificazine (calcificazione = indurimento o chiusura!?!?!) del primo tratto dell'aorta: ciò cosa potrebbe implicare, quali conseguenze? Molto grave?
Mia mamma è stata una grande fumatrice, ma non lo è piu da ormai 15 anni ed ha un temperamento molto pronunciato, è una donna che è sempre in costante movimento e molto energica (non si riposa mai!).
Ringraziandola, la saluto e le auguro una buona giornata.
Cordialmente.
gri