Utente 119XXX
Buonasera,ho 28 anni,a 10 anni ho avuto colica renale con espulsione di renella e poi più nulla per altri 20.Tutto inizia martedì sera, ho una forte pressione sulla vescica e lo stimolo continuo ad urinare,a volte facevo solo poche gocce.Il mercoledì all'ora di pranzo comincio a sentire un dolore al fianco sx abbastanza insistente, prendo un moment rosa e mi passa. Alla sera il dolore ricomincia e dal fianco sx continua anche sul ventre sx,è forte e non passando con il fans, la guardia medica mi fà un buscopan intramuscolo e mi dice che secondo lei non è una colica renale ma una forma di cistite. (ho frequente bisogno di andare al bagno). La mattina di giovedì mi riniziano i dolori al fianco e ventre sx, vado dal mio medico curante che mi diagnostica una colica renale, mi fà un iniezione di voltaren e mi dice (siccome mercoledì prossimo devo partire) di fare un ecografia x vedere se c'è un calcolo, mi prescrive il rilaten 3 volte al giorno ed il tavanic per 5 gg.La mattina stessa faccio un ecografia e questo è il responso "entrambi i reni appaiono in sede di forma, dimensioni ed ecostruttura conservata.Non segni di retrostasi a dx, lieve ectasia del bacinetto renale e del tratto prossimale dell'uretere di sx a giustificare la sintomatologia.Vescica regolare. Non liquido nello scavo pelvico."
Non ho più dolori fino alla sera, finchè non mi iniziano dei dolori dalla parte dx, nel fianco e nel basso ventre dx, non più dalla sx, sono dolori lievi, dopo un ora passa senza prendere farmaci il dolore al fianco dx ma permane il dolorino nel basso ventre dx.Contatto un amica nefrologa,stamattina facciamo un altra ecografia, che non vede nulla di nuovo, calcoli non ci sono, nemmeno nell'uretere, che risulta libero.Mi chiede di fare le urine in un contenitore e dà lì la svolta, urina torbida e presenza di leucociti. Si tratta di un infezione alle vie urinarie, cistite. Sospendo il rilaten e continuo il tavanic, l'ultima compressa la prenderò lunedì e poi farò l'urinocolltura.Premetto che non ho dolore durante la minzione.
Da tre gg il dolore in un punto del basso ventre dx è rimasto, sopratutto se faccio movimento, sforzo, spingo la pancia in avanti, cammino, se stò immobile sul letto non sento nulla, da qui i miei dubbi, non ho altri sintomi.
Stamattina sono tornata dal mio medico di base, il quale sostiene che secondo lui era una colica renale, poi può essere subbentrata cistite, ed ora il dolore nel basso ventre può essere o una contrattura muscolare di riflesso (frequenti dolori muscolari al fianco dx, accertati da lui stesso) oppure essendo il 16° gg del ciclo(giorni di ovulazione), proprio un dolore di ovulazione. Sostiene che non sia appendicite, dopo la palpazione non ho la pancia dura, ne dolore dopo la pressione al rilascio e nemmeno problemi di diarrea.
Il dolore comunque permane, dovrei fare altri esami?parto tranquilla?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Ovviamente solo la visita potrebbe chiarire il problema. Potrebbe essere sia una cistite ( intal caso una urocultura potrà dare risposte) che la diagnosticata colica renale. Prima di eseguire altri accertamenti lasci trascorrere qualche tempo.