Utente 258XXX
Buongiorno,

ieri sono stato sottoposto a circoncisione e frenuloplastica. A fine intervento, il chirurgo ha fasciato il pene con una fasciatura stretta e mi ha detto di tornare questo giovedì per la visita di controllo e per darmi istruzioni su come effettuare le auto-medicazioni.

Questa notte purtroppo mi sono svegliato più di una volta a causa di alcune erezioni. Ho notato che la fasciatura si è sporcata di rosso (quindi c'è stato sanguinamento). Sto mettendo il ghiaccio e prendendo una pillola per tenere a bada la "libido", ma evidentemente con pochi risultati. Devo preoccuparmi? Potrebbero essersi rotti i punti? Nel caso si siano rotti come si procede?

Un'altra domanda: il medico ha detto che i punti li toglierà lui tra 30 giorni. Normalmente non si usano punti riassorbibili? Ci sono degli svantaggi a usare punti non riassorbibili? Non rimane una cicatrice più evidente?

Vi ringrazio in anticipo per le delucidazioni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che è prassi comune utilizzare punti riassorbibili per un intervento di circoncisione, nel suo caso dalla storia che ci racconta tutto rientra nella normale evoluzione post-intervento. Continui a mettere il ghiaccio nelle prossime ore e non si spaventi se la garza si macchia di sangue e proceda con un controllo fra una settimana.

Cordialità