Utente 266XXX
Salve,
sono la mamma di una ragazza di 15 anni che soffre di acne vulgaris da ben 4 anni. Dopo varie cure topiche, il dermatologo ha deciso di agire per per via orale prescrivendole una cura con il Minocin pillole antibiotiche e da cominciare a inizio ottobre, insomma a fine stagione calda. Vorrei chiedervi se mia figlia potrebbe cominciare la cura nonostante il suo ciclo non sia regolare, il quale non si é presentato per 2 mesi di seguito. Posso tranquillamente farle iniziare la cura antibiotica o aspettare che il ciclo ritorni ad essere regolare come prima? Inoltre quando comincerà la cura, può continuare la sera ad usare Collagenil glicocrema peeling ad uso topico o potrebbero sorgere effetti collaterali legati sempre all' antibiotico? Dovrebbe usare anche un detergente o crema ad alta protezione solare in concomitanza al Minocin per proteggersi dai raggi solari?
Attendo un vostro gradito consulto. Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Signora,
Noi non ci possiamo sostituire alla visita dermatologica durante la quale oterrà risposte individualizzate al suo caso. Solo in termini generali la posso rassicurare sul fatto che il trattamento con tetracicline è pratica universalmente diffusa nella terapia dell'acne. Solitamente questo farmaco è ben tollerato e compatibile con i trattamenti locali. Il principale effetto avverso può essere legato alla fotosensibilità, per cui viene generalmente somministrato in autunno inverno, o all'irritazione esofagea che implica l'assunzione della compressa con abbondante acqua. Queste ed altre istruzioni le verranno certamente illustrate dal dermatologo.
Cordiali saluti