Utente 233XXX
Buonasera Gentili Dottori.
Talvolta e tutt'oggi ho la sensazione che salti un battito.
Preciso che a marzo ho effettuato un elettrocardiogramma risultato nella norma, e un holter di cui vi riporto il referto.
Ritmo sinusale con regolare andamento carcidiano e cronotropismo conservato. Nei limiti la conduzione atrio-ventricolare e quella intraventricolare. Alcuni BEVS raramente organizzati in coppie e brevi TSV. Non pause patologiche nè alterazioni della ripolarizzazione suggestive per ridotta riserva coronarica.

Frequeza Min.: 43 battiti
Frequenza Max.: 160 battiti
Eventi Ventricolari: 0
Eventi SopraVentricolari: 45 Coppie 6
Salve Tachi SV:2
Più lunga: 5 Battiti
Freq. Max: 87 battiti
SVE/minuto max: 5
SVE/ora max 9
SVE/ora medio 1,9
SVE/1000: 0,4

A parte che non capisco le diciture relative alle SVE.
Ora Vi chiedo. Io in quelle 24 ora non ho avvertito le Extrasistoli.
Dunque quelle che talvolta sento, come l'assenza di un battito, cosa sono?

Come posso evitare di averle? Sono pericolose? Cosa devo fare?

Vi ringrazio molto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Leio presenta poche extrasistoli sopraventricolari (del tutto benigne) a volte pero', stando all'holter queste si presentano a salve (massimo 5 battiti di seguito). Questo puo' essere fastidiso perche' come vede in quel momento il suo cuore arriva anche a 160 bpm.
Una volta escluso problemi tiroidei (con un banale esame del sangue) forse potrebbe essere opportuno che lei assumesse dei beta bloccanti.
Di questo ovviamente, ne parli con il suo medico
Cordialita'
cecchini
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
La frequenza massima di 160 non era allo stesso orario (era dovuto all'attività fisica-palestra che ho svolto durante quella giornata).

Ad ogni modo, è pericolosa questa cosa a salve?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No, non e' affatto pericolosa : se comunque tali episodi dovessero proseguire o aumentare di durata e di frequnza e' opportuno che lei informi il suo medico e vada da un cardiologo per una idonea terapia.
Arrivederci
cecchini