Utente 266XXX
Buongiorno, in data 2 settembre ho avuto un infortunio di gioco al polso. Il giorno seguente ho fatto la lastra e l'esito è risultato essere una FRATTURA COMPOSTA DEL POLO PROSSIMALE DELLO SCAFOIE. Ora mi ritrovo con il gesso, con pollice in posizione "autostop" da tenere per 45 giorni. Dopo questi 45 giorni, mi è stato detto che quasi sicuramente mi verrà applicato un ulteriori gesso per altri 45 giorni.
Volevo chiederle se un eventuale intervento chirurgico ridurrebbe i tempi di recupero o se devo rassegnarmi a questi tre mesi di gesso.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

le conviene proseguire con il gesso, in quanto le fratture polari prossimali dello scafoide sono a rischio, a causa della precaria vascolarizzazione.

Aggiungerei solo la magnetoterapia domiciliare, da effettuare almeno sei ore al giorno, soprattutto durante le ore notturne.

Buona giornata.