Utente 253XXX
Salve ho eseguito due anni fa un ECO con il seguente referto: Lembo anteriore mitralico allungato prolassante in telesistole, con minima insufficienza mitralica/valvolare priva di rilievo emodinamico con minimo rigurgito e un soffio di lieve entita 1-2/6. Volevo sapere se questo ECO posso definirlo come " una variante della normalità" oppure ho un prolasso della mitrale? Perchè ho letto in qualche domanda in particolare inviata dal Dott.Cecchini, che molto probabilmente il mio esame è un variante della normalità e posso eseguire tutti gli sport senza nessuna limitazione e preoccupazione futura. Grazie in anticipo della risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Un atteggiamento prolassante di un lembo mitralico è reperto ecografico frequentissimo e privo di qualunque rilevanza clinica (come peraltro Le aveva già segnalato il Dr. Rillo in risposta ad un quesito simile).
Non vi sono quindi limitazioni alla pratica di quaunque attività sportiva.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta, è stato molto chiaro.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi se le scrivo ancora ma su internet scrivono che chi ha la mia situazione col passare del tempo a praticare sport si avrà un aumento del ventricolo sx con conseguente fibrillazione atriale e cose del genere, che lo sport a livello agonistico è un'ostacolo, sinceramente lei mi ha chiarito che sono sano, però perchè allora tutte queste brutte parole?adesso ho paura di praticare sport come prima. La prego risponda e grazie in anticipo.
Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Lei non ha un vero e proprio prolasso mitralico, ma solo un atteggiamento prolassante di uno dei lembi mitralici. Questo reperto è frequentissimo in tutta la popolazione (alcune casistiche parlano del 50%), ed è talmente innocuo che spesso non viene neanche riportato nei referti ecocardiografici peraltro normali.
Ripeto, insieme con i medici finora consultati "dal vivo" ed on-line, che la sua è una semplice variante della normalità che non deve in alcun modo condizionarLe la vita. Le consiglio pertanto di smetterla di girovagare su internet alla ricerca di possibili gravi conseguenze!
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio della risposta mi ha tranquillizzato molto.