Utente 258XXX
Buongiorno,

mi sono sottoposto a circoncisione due giorni fa. Come da indicazioni del chirurgo ho messo del ghiaccio secco sul pene in modo da tenerlo al freddo. Purtroppo il sacchetto si è rotto. Ho tolto la fasciatura e ora il glande appare biancastro e la punto si è desquamata (ho tolto un piccolo lembo di pelle). Ho tolto la medicazione e lavato accuratamente la parte. E' molto grave? Il glande rimarrà compromesso (esteticamente parlando?).

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non drammatizzi troppo; quello che è accaduto non sembra irreparabile.

Senza furie eccessive domani riconsulti il suo urologo e a lui mostri quello che è successo.

Sarà lui poi a darle le ultime e precise indicazioni finali.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Gent.Le dott Beretta,

la ringrazione per la risposta. Oggi ho contattato il mio andrologo che mi ha suggerito di applicare delle striscie di garza imbevute di Gentalyn anche sulle parti lese del glande e ha anticipato la visita di controllo al prossimo lunedì. Siccome ha parlato anche di garze di fitostimoline mi sta venendo il dubbio di non aver capito bene. Per una "escoriazione" sul glande è consigliabile gentalyin o fitostimoline.

La ringrazio in anticipo per il riscontro.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

personalmente io consiglierei, se non ci sono infezioni in corso sulla ferita, solo garze grasse senza la presenza di antibiotici ma qui lei stia alle precise indicazioni ricevute dal suo andrologo.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio ancora per il consulto e le faccio un'altra domandina veloce (che comunque porro anche domani al mio andrologo). L'abrasione consiste in un cerchietto proprio vicino al buchino dell'uretra. In altre parole ogni volta che devo orinare brucia e devo disinfettare. Questo allungerà notevolmente i tempi di guarigione? La parte appare arrossata è molto sensibile al tatto e intorno è presente ancora della pellicina biancastra. Appare in tutto e per tutto come una scottatura. E' possibile che rimanga una cicatrice? Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da quello che ci scrive ho la sensazione che il problema si risolverà senza altre conseguenze, comunque sempre sentire il diretta il suo andrologo.
[#6] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora
[#7] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Gent.Le dott.

a distanza di 3 giorni dall'incidente, la ferita è ancora presente. Un cerchietto rosso con piccolo goccioline di sangue. E' possibile che dovendo orinare 3-4 volte al giorno, non si riesca a rigenerare la pelle?
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Può essere ma si ricordi che tre giorni possono essere pochi per "rigenerare la pelle".

Senta ora comunque in diretta anche il suo andrologo.

Ancora cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Volevo far sapere che il problema è rientrato quasi definitivamente, il glande ora è tornato quasi come prima. Ho solo una preoccupazione, ovvero che l'andrologo dovrà arrendersi all'evidenza che è necessario reintervenire con la circoncisione. I primi di ottobre, a distanza di 1 mese dall'intervento, ho fatto una visita di controllo e mi è stato detto che non avrei dovuto avere rapporti, nè masturbarmi fino al 25 ottobre e applicare connettivina due volte al giorno, cosa che sto facendo con mooolta fatica. Il problema è che la pelle stringe ancora molto sotto il glande: durante l'erezione stringe al punto da dare una forma a "salsicciotto al pene", non scorre e durante le erezioni "imporanti" mi ha provocato piccole ferite. E' possibile che una circoncisione totale non sia andata a buon fine? Il pene è totalmente scoperto anche quando non è in erezione. In questi casi è sempre necessario un secondo intervento o esistono soluzioni alternative per "allargare" la pelle. E' possibile che il problema rientri con il tempo?

La ringrazio per l'infinita disponibilità.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

pone delle questioni così specifiche e particolari che solo dopo una attenta e diretta valutazione clinica è possibile darle una risposta corretta e precisa e quindi solo al suo andrologo, quello reale, può formulare tali particolari e specifici quesiti.

Un cordiale saluto.