Utente 129XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 33 anni, mi è molto difficile parlare di questo mio problema, non mi sono mai rivolto ad uno specialista perchè ho una profonda vergogna ad affrontare l'argomento. La mia vita sessuale non è affatto soddisfacente soffro di problemi di erezione, nello specifico riesco a raggiungerla ma non a mantenerla il tempo sufficiente ad un rapporto. Inoltre gli stimoli visivi non mi fanno effetto, riesco ad ottenere una erezione sufficiente solo con il contatto tra genitali. Sono purtroppo diversi anni che le cose stanno così, non credo sia un fattore psicologico perchè non ho particolari problemi nè ansie o frustrazioni. Ma veniamo alla domanda, potrei , anche sporadicamente, fare uso di cialis? Magari a dosi bassissime, come piccolo aiuto nei momenti cruciali? Purtroppo alcuni anni fa, alla visita militare mi fecero rivedibile per un problema al cuore, ossia la Sindrome di Wolff Parkinson White, una tachicardia parossistica. Io per anni ho anche fatto palestra a certi livelli, questo disturbo non mi ha mai condizionato la vita, probabilmente ce l'ho in forma piuttosto lieve. Però volevo sapere se nel mio caso è controindicato l'uso del cialis, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non vi sono controindicazioni assolute all'utilizzo del Cialis nei portatori di sindrome di Wolff-Parkinson-White che non abbiano avuto episodi di aritmie maggiori documentate.
Circa la reale indicazione all'utilizzo di questo farmaco nel Suo caso, Le consiglio comunque di sottoporsi ad una visita andrologica "dal vivo".
Provvedo comunque a spostare questa richiresta di consulto nell'area specialistica appropriata.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,in medicina la terapia segue sempre la diagnosi.Non resta che contattare un esperto andrologo che potra' spero agevolmente,far fronte al Suo disagio sessuale.Cordialita'
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.