Utente 226XXX
Buongiorno gentili Dottori, vi scrivo perchè sono incinta (quattordicesima settimana) e ultimamente mi sono molto preoccupata per due episodi: per quanto riguarda il primo, mi son accorta che la lavastoviglie che ho usato nell'ultima settimana lasciava dei residui di detersivo su tutte le stoviglie (la pastiglia di detersivo in polvere credo non si sciogliesse bene), ma prima non ci avevo mai fatto caso, perchè i grani di detersivo sono bianchi e quindi scarsamente visibili sui piatti: so che non è stato un episodio sporadico, perchè poi nei lavaggi successivi ci ho fatto caso e mi sono accorta che in TUTTI i lavaggi accadeva questo inconveniente: quindi son sicura di avere ingerito per giorni quantità, seppur non enormi, di questo prodotto. Inoltre questa lavastoviglie è stata da me usata anche il mese scorso, per circa una decina di giorni, e la mia paura è che anche al tempo ci fosse lo stesso problema senza che io me ne accorgessi. Ora sono molto in ansia perchè ho il terrore che quantità anche se piccole di detersivo possano avere attraversato la placenta creando effetti teratogenici... Perchè non so se il detersivo, oltre che tossico, sia anche teratogeno... Per quanto riguarda il secondo episodio, neanche a farlo apposta negli stessi giorni mi sono accorta di un'altra cosa che si ripete invece dal secondo mese di gravidanza: assumendo quotidianamente un integratore di larga fama prescrittomi dal ginecologo, mi son resa conto per caso (infatti per due mesi non me ne ero accorta!) che estraendo la capsula dal contenitore parte dell'alluminio di esso si trasferiva sulle mie dita e sulla capsula stessa, e riprovando accadeva sempre così quindi non è stato un episodio saltuario: io sarò forse ecessivamente ansiosa, ma mi sembrava di impazzire, non ci potevo credere! anche perchè non è che aprissi la confezione con particolare violenza, quindi questo significa che chiunque assuma questo farmaco assume anche dosi giornaliere di alluminio in eccesso... Mi assumo la responsabilità di essere considerata paranoica ma adesso sono molto sconfortata, non so se ho inviato la domanda alla specialità giusta, ma sarò molto grata a chiunque di voi vorrà rispondermi, vi ringrazio tanto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
in entrambi i casi può stare assolutamente tranquilla,non ci sono particolari motivi da dover pernsare ad una tossicità per lei che3 per il bembino
[#2] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto e approfitto della sua disponibilità un'ultima volta per togliermi un (uno degli innumerevoli!) dubbi: so che mangiare cibi bruciati in generale non fa proprio benissimo, ma se capita una volta di mangiare quasi per intero una pizza e accorgersi solo dopo che sotto era piuttosto bruciata è tossico per il feto nell'immediato, o la tossicità dipende dalla frequenza di assunzione? In effetti potevo accrogermene prima che fosse bruciata, ma avevo attribuito il gusto amaro al radicchio trevigiano che c'era sopra!!! grazie mille ancora
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
non ci sono problemi di nessun genere,ridimensioni molto le sue paure perchè molte sono ingiustificate dato che il nostro organismo ha dei sistemi di protezione più efficienti di quanto si creda;l'ansia in assoluto non fa bene al feto ed alla gravidanza
[#4] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
lei ha purtroppo perfettamente ragione, ma visto un mio recente aborto e questa gravidanza a rischio per distacco placenta mi sono ritrovata a vivere questo momento con molte più paure di quelle che credo siano fisiologiche per ogni donna... ma rispetto al primo trimestre di angoscia devo dire che l'ultimo mese lo sto trascorrendo in maniera molto più serena e positiva fortunatamente, anche se talvolta compare tuttora qualche sprazzo di ipocondria... la ringrazio molto della rassicurazione e del consiglio