Utente 267XXX
Salve. Le preciso che gia' sono stata dal mio dottore a riguardo della situazione che qui sotto mi presto a descrivere ( il dottore m ha detto di non fare sforzi, non ingrassare, e di mettere il mercur cromo alla ferita ) .
Circa 4 anni fa mi sono operata di ernia ombelicale ; mi hanno messo 10 punti e dopo l operazione ho avuto dell infezione con seguiti di febbre, e perdite di acqua e sangue nella zona operata. Dopo l' operazione, saltuariamente ( ogni 3 , 4 , 5 o 6 mesi), sento bruciore aell ombelico il quale diventa rosso , infiammato, si riscalda fino al presentarsi screpolature e ne esce liquido sentendovi fitte ; potrei sapere meglio di cosa si tratta ? Cio' che mi accade è perche' l operazione non ha avuto buon esito ? Cosa dovrei fare ora ? Temo che non mi riesca nuovamente l ernia.
In attesa della sua risposta le porgo i miei saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se è stata posta una rete allora il problema potrebbe dipendere dalla presenza del corpo estraneo. In caso contrario l'onfalite ovvero l'infiammazione dell'ombelico potrebbe dipendere dalla presenza di qualche punto interno che non si è riassorbito e tende ad essere espulso dall'organismo. Richieda una visita chirurgica.